In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Attentati, allerta dal Friuli: i terroristi potrebbero usare i droni

L’allarme è stato lanciato dal Comando di Polizia di frontiera della regione e diffuso a commissariati, Polfer, Polaria e Polizia scientifica. Una precauzione da osservare non solo in Friuli Venezia Giulia ma in tutte le altre città italiane

1 minuto di lettura

UDINE. Dopo l'attentato di Capodanno a Istanbul «l'attenzione rimane altissima, ma il livello della minaccia non cambia per l'Italia».

È quanto è emerso al termine di un vertice al Viminale tra il ministro dell'Interno Marco Minniti e i responsabili delle Forze di polizia e dei Servizi di Intelligence.

Rischio terrorismo, Minniti: "Guardia altissima, obiettivo garantire tranquillità durante le feste"

Una riunione convocata proprio per un aggiornamento sulla minaccia terroristica che viene fronteggiata con l'impiego di «un dispositivo di sicurezza - spiegano al ministero - fondato, da un lato, su un intensa attività di intelligence per interventi di prevenzione e, dall'altro, sul controllo del territorio, con il coinvolgimento di tutte le forze in campo».

E questa volta il segnale di un possibile pericolo arriva dal Friuli Venezia Giulia.

Il “Casa” (Comitato di analisi strategico antiterrorismo) è riunito permanentemente con «l'obiettivo - sottolineano al Viminale - di garantire, anche in questi giorni di festa, il massimo impegno per la sicurezza e la tranquillità degli italiani».

Allarme attentati in Fvg: un audio bufala crea psicosi in regione

In realtà sono moltissime, e provenienti da più parti, le segnalazioni arrivate al Casa e agli organismi di intelligence e di polizia in questi giorni.

Numerosi gli “alert” diramati per informare in tempo reale gli uffici di frontiera, chi vigila su aeroporti e ferrovie, e i comandi delle forze dell'ordine sul territorio.

Nella ridda di allarmi, uno datato 1 gennaio fa riferimento alla possibilità di attentati con l'uso di droni.

In un alert diramato da un Comando di polizia di frontiera del Friuli alle stazioni di confine, infatti, viene raccomandata la «massima attenzione e cautela nei servizi di vigilanza» a causa di «un possibile attacco terroristico di matrice islamica» che potrebbe essere compiuto, appunto, «anche con l'impiego di droni nonchè di autovetture rubate».

L'alert, che sarebbe nato da attività tecniche compiute nell'ambito di un'indagine, sarebbe stato ricevuto anche a Milano e, secondo indiscrezioni, sarebbe stato diffuso a tutti i commissariati cittadini e alle specialità come Polfer, Polaria e Polizia scientifica.

Su intercettazioni e monitoraggi le forze di polizia stanno producendo il massimo sforzo già dal 23 dicembre, quando nel conflitto a fuoco con una pattuglia della Polizia a Sesto San Giovanni, è stato ucciso Anis Amri, il tunisino ritenuto autore della strage di Berlino, bloccato dopo aver scorrazzato per mezza Europa.

I commenti dei lettori