In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Giovani scoraggiati nella ricerca di lavoro, debutta il bonus

La giunta investe 2 milioni nella nuova misura al via a marzo. Panariti: è dedicata alla crescita dei ragazzi dai 15 ai 29 anni

2 minuti di lettura

UDINE. AttivaGiovani debutta a marzo. È la misura dedicata ai Neet (Not engaged in education, employment or training), cioè i ragazzi fra 15 e 29 anni non impegnati nell’istruzione, nell’occupazione o nella formazione, per cui la Regione ha messo a punto un tesoretto da 2 milioni di euro (uno di risorse regionali e uno dal Fondo sociale europeo).

L’obiettivo è accendere i fari «su ragazze e ragazzi che da più tempo non lavorano e magari metterli in relazione con la propria comunità, con attività che possono essere utili a tutti», spiega l’assessore al Lavoro Loredana Panariti. Per farlo la Regione conta in una stretta collaborazione con il Terzo settore.

«Il fondo è pronto, adesso manca il regolamento che ci permetterà di utilizzarlo – sono ancora le parole dell'assessore –. Per metterlo a punto voglio sentire anche la Consulta regionale dei giovani e tutte le rappresentanze presenti sul territorio. Ci confronteremo per usare al meglio queste risorse e fornire a chi momentaneamente è privo di occupazione un modo per avere una piccola entrata».

L’incidenza dei Neet, stando ai dati Istat riferiti al 2015, grava per il 18,5 per cento della popolazione dei ragazzi del Friuli Venezia Giulia, valore inferiore alla media nazionale al 25,7, ma che tratteggia comunque una società in cui un giovane su cinque fra 15 e 29 anni fa parte suo malgrado della tristemente detta “generazione da divano”.

Guardando allo storico, l’incidenza è in crescita per quasi tutte le fasce di età, ma unicamente per la popolazione femminile. Se si allarga la forbice fino a comprendere i 34enni, allora il valore complessivo passa al 19,3 per cento, con un incremento di 2,4 punti per le donne che salgono dal 23,6 al 25,9 per cento, mentre gli uomini scendono dal 14,3 al 12,8.

Proprio su questa fascia della popolazione incide AttivaGiovani. Per «coinvolgere i giovani in un’esperienza di cittadinanza attiva che possa essere occasione di crescita per chi la compie e utile alla comunità di cui fa parte», spiega Panariti. La norma – per cui deve essere predisposto il regolamento – prevede che un anno possa essere dedicato alla formazione e alla crescita individuale per favorire l’acquisizione di competenze trasversali che potranno facilitare l’ingresso nel mercato del lavoro.

Durante questo periodo il giovane riceverà una somma di denaro, anche a distinguere questo impegno dal volontariato puro.

«Si tratta dunque di un’iniziativa concreta volta non solo a favore dei giovani, ma anche intesa a costruire buone relazioni tra cittadini e maturare una visione del territorio, dei suoi bisogni e delle opportunità che può offrire – precisa Panariti –. È un’esperienza concreta in cui giovani, organizzazioni sociali e istituzioni collaborano in modo proficuo e operano insieme».

Insomma, una misura «dedicata a chi attualmente si trova ai margini – riassume l’assessore –. Persone che intendiamo mettere in rapporto con il Terzo settore così da avere il doppio benefit di uno strumento utile ai ragazzi e alla comunità.

Sulla formazione siamo già attivi con altri progetti che danno ottimi risultati, come GaranziaGiovani che è al 32 per cento di feedback positivi e Pipol, il Piano integrato di politiche per l’occupazione e per il lavoro. Un’iniziativa di integrazione delle politiche del lavoro, che si inserisce nel periodo di transizione tra le programmazioni comunitarie e che riveste proprio per questo un carattere di sperimentazione. Misure che hanno successo, ma abbiamo riscontrato persone difficili da raggiungere e AttivaGiovani è dedicato a loro».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori