In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Emergenza Centro Italia, turni di 26 ore per i vigili Fvg. Da Palmanova partita una nuova colonna

I pompieri del distaccamento di Udine operano nei comuni più disastrati. Gli uomini di Fvg Strade già al lavoro in Abruzzo. Partita la colonna mobile della Protezione civile e allertati 165 volontari

2 minuti di lettura

UDINE. Un’infinita distesa di neve. A perdita d’occhio. Lo “spettacolo” della natura che anche giovedì, 19 gennaio, si è offerto agli occhi dei vigili del fuoco e degli uomini della protezione civile partiti dal Friuli Venezia Giulia in soccorso delle popolazioni terremotate del centro Italia è stato per tutto il giorno questo.

EMERGENZA CENTRO ITALIA, L'ARRIVO DEI VOLONTARI DEL FVG - VIDEO

Emergenza Centro Italia, l'arrivo dei volontari del Fvg



Una coltre bianca che nel suo aspetto soffice tanto stride con la tragedia andata in scena nell’albergo alle pendici del Gran Sasso. Trenta morti. Il terribile bilancio ribalza fino alle orecchie dei nostri, che a testa bassa vanno avanti.

Simone Bolzicco, vigile del fuoco di Manzano in forze al comando provinciale di Udine, di ore ne ha lavorate 26 consecutive. Ieri mattina si è concesso qualche attimo di sonno. Lo stretto necessario per mettere insieme un po’ di forze e ripartire.

Come lui gli altri. Sono 25 i vigili del fuoco che in questi giorni si trovano nell’Italia centrale. Tra Accumoli, Cittareale, Amatrice, Camerino, Visso e Arquata del Tronto. Per tutti la stessa consegna: liberare dalla neve le strade, gli accessi alle case, agli allevamenti, rimettere in collegamento chi è rimasto isolato. Siano persone o animali.

L’ultimo terremoto ha aggravato la situazione, ma l’emergenza in queste ore è rappresentata soprattutto dalla neve. Nè è caduta per oltre un metro e mezzo d’altezza. Tanta da richiedere l’intervento delle Regioni del Nord. Friuli compreso che in aiuto alle zone colpite dalle precipitazioni ha inviato sette uomini di Strade Fvg, diversi mezzi e 90 quintali di sale.

VIDEO, TERREMOTO E MALTEMPO: GLI AIUTI PER TERMOLI

Terremoto e maltempo in Centro Italia, dal Friuli aiuti per Teramo

Ieri, i dipendenti della società hanno lavorato per tutto il giorno nel comune di Scafa, in provincia di Pescara, dove sono stati dirottati - erano inizialmente diretti a Teramo - per liberare 12 chilometri della strada regionale 487, da San Valentino a Caramanico. «Stanno operando con difficoltà - ha fatto sapere il presidente Giorgio Damiani -. Ci sono problemi di funzionamento della rete telefonica, diversi villaggi sono ancora isolati e la neve, alta ormai un metro mezzo, continua a cadere».

[[(MediaPublishingQueue2014v1) Terremoto, le immagini dei volontari del Friuli nelle zone colpite dal sisma e dalla neve]]

Non se ne curano gli uomini Fvg. Facendosi largo un passo dopo l’altro. Il pensiero di Damiani va a loro. «Non siamo della Protezione civile, ma nonostante questo all’emergenza abbiamo, hanno risposto con immediatezza, con una disponibilità e uno spirito di servizio che è il miglior modo per ricambiare la solidarietà ricevuta 40 anni fa dal Paese in occasione del nostro terremoto».

TUTTE LE NOTIZIE SUL TERREMOTO CHE HA COLPITO IL CENTRO ITALIA

La Protezione civile nel frattempo si è allertata e ha iniziato a raccogliere adesioni di volontari. La chiamata da Roma non è ancora arrivata, ma dovesse squillare il telefono nelle prossime ore il direttore della Pc Luciano Sulli vuol essere pronto. A partire subito. «Abbiamo già raccolto 165 disponibilità da parte dei volontari» ha fatto sapere ieri con fierezza dinnanzi alla generosità del corpo di Pc che pur nell’attesa ha saputo ancora una volta inorgoglire il Friuli Venezia Giulia.

Partita la colonna mobile del Fvg. Attivata in serata dal Dipartimento nazionale della protezione civile è partita questa mattina alle ore 5.00 dalla Centrale operativa di Palmanova la colonna di 23 mezzi con 80 volontari di 30 Gruppi comunali di protezione civile accompagnati da quattro funzionari.

Dopo un rapido briefing iniziato alle 4.30 i mezzi con tutte le attrezzature per lo sgombero neve (pale, 9 frese manuali, 3 camion con lama, 2 spargisale, 2 motocarriole, una fresa cingolata) sono partiti con destinazione Montorio sul Vomano in provincia di Teramo, salutati dall’Assessore Paolo Panontin e dal Direttore Luciano Sulli.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori