In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Parole e musica per Cristian. La moglie: "Il mio regalo a lui"

Stefania Collavin organizza una serata in onore del marito, il 5 febbraio a Colugna. Appello a ministero e Regione per il riconoscimento di vittima del terrorismo

2 minuti di lettura

TAVAGNACCO. Il 30 aprile scorso l’aveva portata a Venezia, per festeggiare il quinto anniversario di matrimonio. Due sposini innamorati, come il primo giorno.

«Lui con i regali ci azzeccava sempre». A parlare è Stefania Collavin, moglie di Cristian Rossi, l’imprenditore friulano barbaramente ucciso a Dacca il primo luglio del 2016. «Ora sono io a fare un regalo a lui, per il suo compleanno. Se lo merita» spiega, trasformando il dolore in serenità. L’appuntamento è per domenica 5 febbraio alle 20, al Teatro Bon di Colugna. «Ho deciso di organizzare una serata per ricordare l’uomo e il papà straordinario che era», racconta Stefania.

L’evento “Ricordiamo Cristian con parole e musica”, presentato da Alessandro Pomarè, metterà insieme riflessioni (con l’intervento del giornalista Mattia Pertoldi sulla situazione geopolitica attuale) e divertimento. «La band Superup suonerà dal vivo alcuni pezzi che mio marito amava – continua Stefania Collavin –. Parteciperanno anche il comico Galax, l’attrice Valentina Rivelli e Francesco De Luisa, musicista». Sorride Stefania, nell’illustrare il suo dono, una nuova dichiarazione d’amore per Cristian.

È un ricordo onnipresente. «Perdere una persona in quel modo è difficile da accettare, e ancora oggi mi sembra possa tornare, invece…». Da quel giorno tragico la vita della donna e delle sue bambine, le gemelle Gaia e Camilla, è stata stravolta. «Loro sanno che il loro papà è salito in cielo: le amava da impazzire, era molto affettuoso con loro – aggiunge –. Cosa mi manca di lui? La sua risata contagiosa, il suo modo di parlare. Mi aveva conquistata con le sue attenzioni costanti».

Il primo Natale senza di lui è passato, con un tremendo carico di dolore, lenito dagli affetti più vicini e veri. «In questi mesi ho avuto la fortuna di avere accanto tante persone: la mia famiglia, mia mamma, mia sorella, le sorelle di mio marito, che sono state molto presenti con le bimbe – racconta ancora –. Gli amici mi hanno dato forza e conforto. Devo ringraziare anche tutta la comunità di Feletto e don Riccardo per il suo supporto».

Tra solidarietà e sostegno, qualcosa è ancora in sospeso. «Sono in attesa del riconoscimento di vittima del terrorismo, che speriamo arrivi entro l’anno, da parte del ministero dell’Interno» ammette. La Regione, a fine luglio, ha deciso di attrezzarsi con un fondo di solidarietà per far fronte alla malaugurata ipotesi in cui qualche corregionale dovesse restare di nuovo vittima del terrorismo. All’iniziativa sono stati destinati 100 mila euro previa approvazione di un regolamento: «Ma a oggi non so nulla, spero mi facciano sapere qualcosa».

Il 2016 è stato un anno drammatico per i molti friulani impegnati in giro per il mondo. Un anno fa la morte di Giulio Regeni, sei mesi fa la scomparsa di Cristian.

«L’unica cosa che hanno in comune è il dolore che stanno provando le rispettive famiglie – dice Stefania –. Nella strage di Dacca non ci sono grosse verità da trovare e forse per il fatto che il Bangladesh sia un Paese poco noto la morte di Cristian ha toccato meno la sensibilità della gente. Mio marito si trovava in viaggio di lavoro, durante una cena, e non avrebbe mai messo a rischio la sua vita: l’unica cosa che desiderava era crescere le sue figlie. Forse Giulio aveva più consapevolezza di trovarsi in una situazione molto delicata».

Per partecipare all’evento è obbligatoria la prenotazione all’indirizzo we.eventac@gmail.com.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori