Sosta selvaggia per andare a sciare, arriva il senso unico in via Priesnig

Provvedimento del Comune per limitare i disagi a ridosso dei campi Duca d’Aosta. La domenica, dalle 7 alle 17, la strada sarà percorribile soltanto in direzione della statale 13

TARVISIO. Nelle ultime domeniche, favorito da giornate splendide, c’è stato un grande afflusso di sciatori, sulle piste di sci del capoluogo. Parcheggi intasati di auto e non solo, ogni spazio disponibile è stato occupato da auto parcheggiate, anche i maniera “selvaggia”, a bordo strada nelle aree limitrofe ai campi di sci Duca d’Aosta.

Con la conseguenza di compromettere sensibilmente la sicurezza della viabilità a doppio senso, specie in via Priesnig, la strada che dalla statale 13, conduce appunto alle piste ed anche alle strutture ricettive degli alberghi Valle Verde, Tre abeti e all’hotel Il Cervo, non che all’area del golf e all’Arena Paruzzi del fondo.

Ora il sindaco Renato Carlantoni vuole correre ai ripari, evitando di ricorrere ad imposizioni drastiche, affibbiando sanzioni agli automobilisti.

«Viste le criticità derivanti dal notevole flusso di veicoli che transitano in via Priesnig, in particolare nelle domeniche di bel tempo invernale, ideali per trascorrere una giornata sugli sci, onde evitare le ormai storiche problematiche connesse alla circolazione stradale e pedonale, ho ritenuto, assieme alla giunta e al nuovo comandante della Polizia Locale – annuncia Carlantoni –, di istituire temporaneamente un senso unico, con direzione marcia della Ss13 a salire fino all’intersezione stradale direzione albergo “Il Cervo”.

Questo avverrebbe nelle sole domeniche invernali e solamente con previsione di bel tempo, a cui consegue solitamente, un notevole aumento del traffico. Ai bus non di linea verrà consentito scarico e carico dei passeggeri, quindi la loro sosta sarà concessa solo per il tempo utile a far scendere i viaggiatori. Il divieto varrà dalle 7 alle 17 e come detto, nelle sole domeniche eventualmente interessate dal flusso veicolare intenso, verranno usati dei segnali mobili e il tutto verrà monitorato dalla Polizia Locale.

In pratica si salirà in via Priesnig e si scenderà lungo la viabilità dietro al cimitero di Plezzut. «Istituiremo questa modifica – precisa il sindaco – solo se necessario, prendendo spunto anche e soprattutto, dalle previsioni meteorologiche.

Abbiamo ritenuto questa la strada più logica, ovviamente va sperimentata per vederne gli effetti e le ricadute pratiche sia per il traffico veicolare, sia per la comodità dei nostri ospiti domenicali; chiaro però che bisognava mettere mano a una situazione che, in particolare le domeniche, crea intasamenti e disagi sia per i residenti sia per i turisti, con anche evidente possibilità di rischio per la sicurezza dei cittadini, che è l’aspetto fondamentale da salvaguardare».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi