In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Udine, in un anno zero multe a chi getta cicche o gomme in strada

Net ha distribuito 400 contenitori, in centro e nell’immediata periferia. Sono 230 i cestini porta-mozziconi, molti danneggiati o rubati

2 minuti di lettura
(ansa)

UDINE. A un anno dall’entrata in vigore della normativa che punisce chi getta a terra mozziconi e chewing gum, a Udine non è stata comminata alcuna sanzione. Zero le multe che, nell’arco di dodici mesi, sono state notificate ai trasgressori. E si parla di multe salate, che vanno da un minimo di 30 per arrivare anche a 300 euro.

Eppure, nonostante nessuno sia stato pizzicato a violare il codice della strada, il centro storico come la periferia rimangono tappezzati di sigarette e piccoli rifiuti. Mozziconi infilati nei sanpietrini, chewing gum spiaccicate, cartacce e fazzoletti per strada. Udine, praticamente, è un posacenere a cielo aperto, soprattutto in prossimità dei locali.

Sembrava che con l’entrata in vigore della legge, che recepisce la normativa comunitaria in materia e prevede multe salate per chi non obbedisce, i maleducati abituati a buttare cicche e piccoli rifiuti a terra avessero i giorni contati e la pessima abitudine potesse essere scongiurata, invece i vigili si sono dimostrati più clementi del previsto.

Il capoluogo friulano, già prima che entrasse in vigore la normativa, si era dotato degli appositi raccoglitori e aveva tappezzato i cestini della spazzatura di adesivi per distogliere i fumatori dall’abbandono a terra delle sigarette. Net ha distribuito 400 contenitori, in centro e nell’immediata periferia, con 230 cestini porta-cicche, molti dei quali, praticamente una trentina, sono stati anche danneggiati o direttamente rubati.

Altri 150 portacenere da tavolo sono stati donati da Net alle attività e agli esercizi della città, ma la pessima abitudine di spegnere la sigaretta sul suolo pubblico fatica a sparire e, nonostante quasi tutti gli esercizi si siano dotati di posacenere e appositi contenitori – addirittura alcune attività hanno posizionato bidoni all’ingresso dei locali – gli udinesi non resistono alla tentazione di lasciar cadere cicche e piccoli rifiuti.

Il divieto di buttare sigarette e altra spazzatura riguarda il selciato, ma anche gli scarichi, tombini e acque, e lo spauracchio dell’odiosa sanzione non ha intimorito i più “maleducati” che, in barba alla normativa e alle maxi multe, continuano a lasciar cadere a terra sigarette e piccole immondizie.

Chi lancia un mozzicone per strada rischia anche fino a 300 euro di multa, mentre chi viene pizzicato a sbarazzarsi di chewing-gum, carte e fazzoletti ne sborserà al massimo 150. Insomma, alla tentazione di gettare il mozzicone a terra e nei tombini sembra proprio non si riesca a resistere: basta guardare nelle fognature per scorgere decine e decine di cicche galleggianti, assieme a cartacce e gomme da masticare.

Nessuna multa anche nei parchi, dove dallo scorso marzo vige il divieto di fumo nelle aree riservate ai giochi per bambini. Il Comune, per assicurarsi il rispetto delle regole, ha fatto scendere in campo agenti della polizia municipale in borghese e anche attraverso l’utilizzo delle bici i controlli nelle aree verdi sono stati potenziati. Ma finora, evidentemente, nessuno si è ancora fatto “beccare”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori