In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Emergenza 112, un sos ogni 45 secondi. Pizzicati i disturbatori seriali

Primo bilancio del servizio unico dell’emergenza: debutto a Pordenone e Trieste. Già localizzati i numeri dei falsi allarmi. Scaricabile l’app per l’opzione “chiamata muta”

2 minuti di lettura

UDINE. Il Numero unico dell’emergenza debutta con una chiamata ogni 90 secondi. Una media destinata a salire già oggi, martedì 4 aprile, con l’allargamento del servizio anche alle province di Pordenone e Trieste – dopo l’avvio di mercoledì di Udine e Gorizia – che farà diventare il Friuli Venezia Giulia la seconda regione in Italia, dopo la Lombardia, a essere approdata al nuovo 112. La prima che affianca anche la centrale unica del 118.

I report del primo giorno di attività non erano attendibili poiché sono state moltissime le chiamate di prova da parte degli operatori telefonici. Ogni compagnia telefonica ha dovuto effettuare uno switch, ovvero lo scambio di linea servito a fare convergere tutte le chiamate dirette a 118, 115, 113 e vecchio 112, al nuovo servizio che ha base nella sede della Protezione civile di Palmanova.

Medesimo copione che si ripeterà anche per l’unificazione del servizio in regione. Diversa la questione già il secondo giorno e i successivi, con una media delle chiamate che si è attestata di poco sotto al migliaio nell’arco delle 24 ore. Giovedì – secondo giorno di servizio, ma la statistica è riferibile anche alle ore successive – le chiamate sono state esattamente 960 in 24 ore, vale a dire una chiamata ogni 90 secondi.

Con una punta di 80 chiamate in un’ora dalle 11 alle 12: una richiesta di aiuto ogni 45 secondi. Nel 50 per cento dei casi si è trattato di emergenze sanitarie, il vecchio 118 per intenderci. Le percentuali delle chiamate verso carabinieri, polizia e vigili del fuoco sono equamente ripartite nel restante 50 per cento. Fondamentale l’effetto filtro del 112 che evita di intasare le centrali operative con richieste non congrue.

Rispettata la media già evidenziata in passato del 25 per cento di chiamate improprie nell’ambito della sanità e addirittura la metà di tutte le altre. E sono già stati pizzicati diversi disturbatori seriali.

Nonostante gli operatori del Nue conoscano nome e cognome dei “burloni”, in questa fase si è deciso di non procedere con la denuncia di rito, ma ci si è limitati soltanto a segnalare internamente l’utenza. Insomma, dopo il travaglio della partenza del numero unico ora il direttore del servizio, Guglielmo Galasso, tira un sospiro di sollievo: «Siamo partiti ed è andato tutto bene. Le prove in più che, nostro malgrado, abbiamo fatto nei giorni di stop forzato – ha detto Galasso – sono servite e tutto è filato liscio, senza complicazioni».

Oggi è in calendario il passaggio al Nue anche delle province di Pordenone e Trieste. In questo caso Galasso professa tranquillità: «Di sicuro non andremo incontro ai problemi registrati al debutto. Si tratterà di affrontare una mole di chiamate importante, ma gli operatori sono stati ampiamente formati per farlo. Questo che stiamo tenendo a battesimo è un cambiamento epocale nel settore dell’emergenza».

Da oggi sarà a disposizione anche la “App 112”, scaricabile gratuitamente dagli store degli smartphone: con un solo clic si potrà fare la chiamata di emergenza e fornire la propria posizione esatta, calcolata dal gps del telefonino. C’è anche l’opzione “chiamata muta”, quando per esempio ci sono i ladri in casa e non si può parlare, in quel caso l’operatore invia direttamente una pattuglia in ricognizione.

Si è iniziato a parlare di Nue in Friuli Venezia Giulia con il protocollo sottoscritto il 31 maggio fra la presidente Debora Serracchiani e l’allora ministro dell’Interno Angelino Alfano. In un primo tempo l’attivazione era stata messa a calendario entro l’anno. Ma era una dead line meramente tecnica.

Alla fine il servizio è stato attivato da zero in meno di dieci mesi. Arco di tempo servito a reclutare e addestrare i 29 operatori attivi a Palmanova, ma anche per predisporre una infrastruttura informatica e telefonica utile a identificare e localizzare chi chiama.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori