Malati di Alzheimer il Comune pensa anche ai loro familiari

TAVAGNACCO. Un modello innovativo per assistere al meglio le persone con demenza o Alzheimer e per promuovere il benessere dei loro cari. Arriva a Tavagnacco il metodo “Sente-Mente Project”, che ha...

TAVAGNACCO. Un modello innovativo per assistere al meglio le persone con demenza o Alzheimer e per promuovere il benessere dei loro cari. Arriva a Tavagnacco il metodo “Sente-Mente Project”, che ha lo scopo di formare gli operatori che lavorano in ambito sociosanitario ed educativo e di fornire alle famiglie che decidono di tenere a casa i loro cari con questi problemi strumenti.

Il 18 aprile, alle 20.30 nella sala Feruglio, Letizia Espanoli (fondatrice di Sente-Mente Project) presenterà il libro “De-Mente? No! Sente-Mente”, un racconto della sua personale esperienza. Non solo. Grazie al Comune di Tavagnacco e della farmacia comunale, a maggio partirà il “Sente-Mente laboratorio”, rivolto a tutti coloro che decidono di assistere a casa i loro cari con questi problemi. A coordinare gli appuntamenti (gratuiti) Elisa Modesti, infermiera e Felicitatrice. «Il numero delle persone con demenze o problemi correlati è in aumento e quando pensiamo ai pazienti dobbiamo anche pensare ai familiari che con loro devono convivere», commenta il vicesindaco Moreno Lirutti.

Per informazioni visitare il sito www.sente-mente.com oppure scrivere a elisamodesti.felicitatrice@gmail.com. (m.t.)

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi