L'inchiesta sullo scandalo vaccini: l'assistente sanitaria accusata di falso, abuso e peculato

A sinistra, l’assistente sanitaria Emanuela Petrillo al centro dell'inchiesta

La procura di Udine acquisisce i documenti. Al setaccio liste e computer. Il legale di Emanuela Petrillo: «Il peculato è il reato più grave, ma anche il più difficile da dimostrare»

Gamberi in stecco con pistacchi e salsa di avocado

Casa di Vita