In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Centro espulsioni, la Regione detta le condizioni

Serracchiani in pressing a Roma: necessarie chiare regole di gestione, quanto accaduto al Cara non deve più ripetersi

1 minuto di lettura

UDINE. Mai più un Cie in Friuli Venezia Giulia. «Un’esperienza che ha segnato il territorio e non dovrà ripetersi», ha detto la presidente Debora Serracchiani che ha dettato le condizioni per l’apertura del Centro di permanenza per i rimpatri (Cpr) a Gradisca d’Isonzo. Sono 11 quelli previsti a livello nazionale dal Governo, grazie alla legge del ministro Marco Minniti varata in aprile.

La presidente ha ribadito che prima di tutto a Gradisca va chiuso il Cara. Anche perché il Centro accoglienza richiedenti asilo non è più previsto nel Piano di accoglienza indicato dal ministero. «Per la comunità locale di Gradisca d’Isonzo la presenza del Cara ha comportato una forte incidenza della popolazione straniera su quella locale, creando concreti e rilevanti disagi», ha sottolineato Serracchiani. Secondo, il limite massimo di cento posti deve essere inderogabile.

«Deve essere previsto come capienza massima in alcun modo derogabile – sono ancora le parole di Serracchiani –. Con l’apertura del nuovo Cpr è indispensabile che il ministero e gli uffici territorialmente competenti assicurino un forte sostegno alla comunità locale e, più in generale, a tutto il territorio regionale». Terzo, il passato non deve ripetersi. La localizzazione a Gradisca d’Isonzo fa subito venire in mente i terribili fatti di cronaca legati al Cie.

Ecco perché la presidente ha sottolineato l’esigenza di «porre in essere misure e azioni concrete volte a evitare che le manifestazioni di intolleranza da parte degli ospiti e le proteste da parte del territorio accadute in passato non abbiano a ripetersi in alcun modo».

Richieste ben precise e ferree, quelle che Serracchiani ha presentato dopo che il Capo di Gabinetto del ministro dell’Interno, il prefetto Mario Morcone, ha chiesto alla Conferenza Stato-Regioni di indicare i siti dove collocare i Centri di permanenza per i rimpatri.

Preso atto della necessità di rispettare quanto previsto dalla legge Minniti per una più efficace esecuzione dei provvedimenti di espulsione, e che quindi anche in Friuli Venezia Giulia deve essere individuato il sito per un Cpr, Serracchiani ha concluso: «Vogliamo conoscere con assoluta chiarezza, le regole di funzionamento e di gestione dei nuovi Centri, sia con riferimento all’interno che all’esterno delle strutture stesse.

Al riguardo, le drammatiche e gravissime vicende accadute nel corso degli anni passati, durante l’apertura del Cie presso la nostra comunità, hanno sensibilmente toccato l’intero territorio, creando forti resistenze, ancora oggi sentite da parte di tutti i soggetti coinvolti».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori