In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Verso le elezioni: Bolzonello tenta lo sprint, a destra è partita a scacchi

Il vicepresidente accelera sulla candidatura a governatore per il centrosinistra. Fi e Lega si studiano in attesa del possibile voto anticipato per il Parlamento

2 minuti di lettura

UDINE. Gli occhi di tutti, anche in Friuli, sono puntati in questi giorni su Montecitorio dove si cerca la quadratura del cerchio sulla legge elettorale per le Politiche la cui approvazione – è evidente pure agli occhi di un neofita – spalancherebbe le porte al voto anticipato in autunno.

Alle nostre latitudini si attende di capire se davvero Matteo Renzi andrà fino in fondo, ma soprattutto come verranno definiti, nel dettaglio, i collegi perché un conto è provare a correre per il Parlamento con lo schema a sei aree disegnato da Emanuele Fiano, un altro – come è sembrato nelle ultime ore – applicando alla Camera i vecchi collegi del Mattarellum per il Senato.

Squadra e compasso serviranno a tutti, ma al di là degli scenari parlamentari e delle geografie dei collegi, oggi va in archivio una settimana che – a centrosinistra – ha segnato un’altra tappa di avvicinamento da parte di Sergio Bolzonello alla candidatura a governatore.

Il vicepresidente, prima di tutto, ha incassato il placet ufficiale del capogruppo Pd in Consiglio regionale Diego Moretti, ma, pur indirettamente, ha beneficiato anche delle notizie arrivate dal Nazareno. La conferma di Debora Serracchiani nella segreteria dem, infatti, non soltanto rafforza il ruolo della presidente ai vertici del partito, ma la avvicina – e non di poco – a una corsa per il Parlamento.

E a quel punto, in uno schema che prevede l’annuncio sulla decisione ufficiale di Serracchiani in piena estate e la strategia della maggioranza dem che preme per una candidatura da presidente in modo tale da approvare la legge di Bilancio regionale e portare il Fvg a scadenza naturale, Bolzonello diventerebbe una scelta quasi automatica.

Certamente esistono ancora porzioni di centrosinistra che continuano a mettere in circolazione di Alberto Felice De Toni e che, alla fine, potrebbero pretendere le primarie di coalizione con il rischio, però, di scontrarsi con la “macchina da guerra” già allestita da Bolzonello e le inevitabili ripercussioni che ne deriverebbero all’interno della coalizione.

Se il vicepresidente, dunque, tenta lo sprint finale, dall’altra parte della barricata – leggasi il centrodestra – si gioca una sorta di partita a scacchi. Le parole di Renzo Tondo secondo cui in caso di grande coalizione a Roma ci sarebbe la necessità di un presidente di garanzia per il Fvg – e in molti hanno letto in queste dichiarazioni una sorta di autocandidatura –, non paiono aver scalfito la sensazione che, alla fine, la partita vera era e resta una corsa a due tra Riccardo Riccardi e Massimiliano Fedriga.

Forza Italia ha rispedito al mittente, come peraltro pure il Pd, qualsiasi ipotesi di inciucio locale e resta in attesa. Di valutare il peso interno dei singoli partiti della coalizione alle prossime amministrative, senza dubbio, ma soprattutto di capire come si muoverà la Lega Nord in caso di elezioni anticipate.

I fari, infatti, sono puntati soprattutto sulle scelte legate a Fedriga che da quasi un anno, ormai, si è «messo a disposizione dell’alleanza», ha il totale appoggio dei vertici nazionali del partito – da Matteo Salvini a Luca Zaia fino a Roberto Calderoli, come riferiamo nella pagina a lato –, ma continua a rappresentare uno dei pochi elementi del Carroccio del Fvg davvero di peso e potenzialmente “spendibili” anche dopo l’eventuale voto in autunno a Roma.

Per cui, alla fine, la Lega potrebbe anche chiedergli di ritornare a Montecitorio e a quel punto sarebbe complesso pensare che possa correre per piazza Unità. Perché saremmo già in piena campagna per le Regionali e Fedriga, quindi, dovrebbe lasciare lo scranno alla Camera per tentare la scalata a Trieste oppure candidarsi da parlamentare in carica offrendo il fianco ai possibili attacchi del centrosinistra sul doppio ruolo e l’eventuale “paracadute” romano in caso di sconfitta in Fvg.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori