La parola ai turisti: «Abbiamo tradito le località venete per Sabbiadoro»

La spiaggia friulana fa il boom di visitatori, soprattutto austriaci e tedeschi 

LIGNANO. Per dieci anni ha scelto la spiaggia di Jesolo. Poi ha scoperto quella Lignano Adi Tsisariuk, 46 anni, di Monaco di Baviera. E quest’anno ha deciso di tornarci insieme alla moglie. Lo incontriamo all’ufficio spiaggia numero 5 di Sabbiadoro. A piacergli «la sabbia così fine e così dorata e soprattutto la distanza che c'è tra un ombrellone e l’altro che permette di starci sotto con la massima tranquillità e comodità». Dalla terrazza dell’hotel Columbus ha assistito un anno fa allo spettacolo delle Frecce Tricolori e questo «mi ha veramente emozionato». E adesso, appena lo informiamo che l’Air show è in programma domenica, non vede l’ora che arrivi il momento in cui potrà rivedere da lassù le acrobazie e gli incroci mozzafiato dei Mb-339. Insomma ha scelto Lignano come meta delle sue vacanze. Qui sta bene, dice. E ci ritornerà anche il prossimo anno. Ne è sicuro. Come molti altri turisti tedeschi.



C’è chi nella riviera friulana ci viene da 23 anni. Come Paola Gomiero, 51 anni di Treviso che incrociamo qualche fila di ombrelloni più avanti. Lei la preferisce ad altre località venete ed è disposta a percorrere almeno il doppio dei chilometri per raggiungerla. «E questo per una serie di motivi – ha affermato –, mi piace molto il mare, la spiaggia è bella e spaziosa, c’è un personale davvero simpatico e mi piacciono molto anche le attività che vengono organizzate alla sera. Insomma è una località molto viva». Da Treviso ogni fine settimana raggiunge la località da sola o insieme alla figlia. «Ho un’attività che mi consente di venire ogni domenica e di poter stare anche il lunedì. Ormai Lignano rappresenta per me un pezzo di vita – ha continuato poi –. È una città che ha davvero molto potenziale, certo su alcuni aspetti dovrebbe migliorare come il servizio di prenotazione online degli ombrelloni, dovrebbe aumentare magari i servizi in spiaggia, e penso soprattutto ai chioschi, e in generale abbassare qualche prezzo». Non solo i week end ma anche durante il periodo delle ferie in agosto la meta delle sue vacanze è Lignano. Insomma per lei una seconda casa. Che rappresenta relax, tranquillità, pace. Un posto dove ha stretto nuove amicizie e a cui la legano decine e decine di ricordi.

Storie diverse, quelli in cui ti imbatti sotto gli ombrelloni. Anche ieri la spiaggia era affollata. Famiglie con bambini, coppie di fidanzati, gruppi di amici. Che scelgono Lignano chi solo in giornata, chi per un week end, chi per una settimana. Ma ci sono anche i turisti – quelli che alloggiano in appartamento – che si fermano anche per un mese senza contare i proprietari di seconde case. In spiaggia si partecipa alle attività di animazione, chi sperimenta la parete di arrampicata, chi si dedica alla lettura. Ognuno la vive in modo diverso la giornata al mare, a suo modo.
 

Carciofi crudi, pere e gorgonzola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi