Progetto di sviluppo montano l’idea migliore sarà realizzata

Tarvisio, il bando lanciato dalla casa editrice Frame. Rivolto ai giovani dai 18 ai 30 anni Dovrà riguardare un’area in Valcanale, Canal del Ferro, Carnia o montagna pordenonese

TARVISIO. Già dal nome si capisce che strizza l’occhio ai giovani con un’ottica frizzante e creativa. Si chiama “Montagna Pop” ed è il premio ideato dalla casa editrice Frame di Tarvisio rivolto ai ragazzi dai 18 ai 30 anni pronti a scommettere su sé stessi e su un territorio, quello montano appunto, che ha molto da dire.

Il bando è stato appena lanciato e gli interessati avranno tempo fino al 31 dicembre 2017 per partecipare al concorso, presentando un progetto sostenibile e creativo legato allo sviluppo economico di un’area compresa in Valcanale, Canal del Ferro, Carnia e montagna pordenonese. L’idea giudicata migliore sarà poi realizzata in forma pratica grazie a una rete di sostegno formata dagli imprenditori coinvolti nel premio, che consentiranno di dare vita a un’intuizione. Non è necessario essere residenti in una delle zone interessate, ma il progetto dovrà essere riferito a una delle 4 aree indicate. Le ipotesi imprenditoriali saranno poi raccolte in un volume edito proprio da Frame Edizioni, una pubblicazione che fungerà da “case history” e sarà distribuita in libreria, pronta a essere presa come esempio anche in altre zone montane d’Italia. E non finisce qui. «Oltre a chi proporrà l’idea vincitrice, si potrebbero aprire spiragli anche per gli altri giovani partecipanti – evidenzia Francesca Schenetti, titolare di Frame Edizioni –: qualche imprenditore potrebbe intravedere il potenziale di un giovane che ha aderito a “Montagna Pop” e decidere di offrirgli magari l’opportunità di uno stage in azienda».

Gli interessati dovranno far pervenire il loro “piano” entro il 31 dicembre di quest’anno, inviando all’indirizzo mail montagnapop@gmail.com un testo esplicativo che racconti il progetto e l’area di ipotetica realizzazione dello stesso, assieme a una foto in formato jpg dell’autore. Spetterà poi alla commissione presieduta da Roberto Siagri, Ceo della Eurotech di Amaro, valutare i lavori e proclamare, nei primi mesi del 2018, il vincitore. Quali i criteri adottati? Ogni idea riceverà un voto da 1 a 10 generato da originalità, creatività, livello di realizzazione concreta, grado di esportazione e/o replica in altri contesti simili. I dettagli del concorso sono disponibili sul sito www. montagnapop.com.

La giuria del premio è composta da una trentina di membri fra imprenditori e rappresentanti istituzionali. All’iniziativa, infatti, hanno assicurato sostegno anche la Regione, l’Università di Udine, la Camera di Commercio del capoluogo friulano, Confindustria Udine, Unione Industriali Pordenone e Carnia Industrial Park.

Il progetto ha incassato anche l’apprezzamento in sede Ue, nel corso dell’incontro che si è tenuto nella sede del Parlamento Europeo alla presenza di Siagri, Mercedes Bresso (eurodeputata a capo dell’integruppo Montagna) e Isabella De Monte, eurodeputata friulana.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi