In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Treppo e Ligosullo le nozze dei “piccoli”

Il primo cittadino Cortolezzis: uniti da affinità storiche e geografiche

2 minuti di lettura
TREPPO CARNICO. Si sono scelti sulla base di affinità storiche, sociali e geografiche. E insieme hanno stretto alleanze per fronteggiare problematiche diffuse fra le comunità montane decimate dal decremento demografico. Si vota per la fusione domenica nei comuni di Treppo Carnico e Ligosullo, due realtà della val Pontaiba solcata dall’omonimo torrente, che, insieme, vogliono fondare il nuovo Comune di “Treppo Ligosullo” con 751 abitanti.

Treppo Carnico – che di residenti ne conta 618, dislocati su 18 chilometri di superficie – in caso l’esito della consultazione sia positivo sarà il capoluogo. La sua sede municipale – che nel 1956 fu progettata da Gino Valle, quindi impreziosita dagli affreschi di Zigaina nella sala consiliare e del portale realizzato da Mirko Basaldella – diventerà la sede degli uffici e dei servizi.

Ci sono ottimi presupposti economici per mandare in porto il progetto: il nuovo Comune infatti percepirà 524 mila euro in contributi per il prossimo quinquennio grazie alla fusione, trasferimenti cui si sommeranno almeno 90 mila euro annui di risorse sbloccate da minori costi. Entrate significative che permetteranno di garantire benefici ai residenti – ai quali verrà erogato un bonus economico annuo di diverse centinaia di euro – e quindi non solo di non aumentare la pressione tributaria pro capite, ma di abbassarla ulteriormente.

«Eppure non sono soltanto i motivi finanziari ad averci convinti a intraprendere questa strada – è l’esordio del primo cittadino Luigi Cortolezzis –. L’idea è nata facendo seguito alla riforma sugli enti locali ed è certamente una scelta vincente, poiché unisce due comunità che si trovano a dover fronteggiare il più diffuso fenomeno dell’abbandono della montagna e a garantire la rappresentanza in entrambe le comunità, assicurando, nel contempo, l’efficienza dei servizi comunali».

Treppo Carnico negli ultimi dieci anni ha perso un centinaio di abitanti e non vuole perdere anche la capacità progettuale e programmatica per il futuro.

«Così abbiamo pianificato la fusione di due Comuni con un bilancio sano, che intendono mantenere una gestione dei servizi efficiente, eliminando doppioni, riducendo indennità amministrative e snellendo la burocrazia. Una scelta la nostra – è la sintesi del sindaco – attraverso la quale si vuole garantire la manutenzione del territorio, la valorizzazione delle risorse locali, la gestione del patrimonio boschivo, del trasporto scolastico, ma anche sostenere le microimprese e le associazioni. Treppo e Ligosullo partono da una posizione di vantaggio perché vantano realtà associative e aggregative con esperienze di collaborazione già consolidate. La costituzione del nuovo Comune unico ci renderà primi protagonisti della rinascita sociale ed economica della val Pontaiba».

Nei mesi scorsi le amministrazioni comunali hanno avviato il processo di avvicinamento alla fusione, organizzando una serie di incontri con la popolazione. «Abbiamo illustrato ai cittadini le ricadute positive di questa scelta maturata nel solco dei valori di solidarietà e collaborazione delle nostre comunità – fa il punto Cortolezzis –. Ci auguriamo che i cittadini colgano numerosi questa opportunità, contribuendo a una scelta democratica che cambierà il futuro delle nostre due comunità, prima, e quello dell’intera vallata, poi, visto che tracciamo una strada sulla quale altri Comuni potrebbero incamminarsi con noi».

Nonostante l’incognita rappresentata dal cambiamento e i timori che questo può generare fra la popolazione, a pochi giorni dalla consultazione referendaria il clima a Treppo Carnico è di generale ottimismo.

«L’alternativa al rinnovamento è la staticità – osserva il primo cittadino – e non è rimanendo fermi che si guarda al futuro».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori