Finte vaccinazioni in Friuli e in Veneto, licenziata Emanuela Petrillo

L’assistente sanitaria è accusata della mancata vaccinazione di centinaia di bambini in Friuli e a Treviso. Provvedimento assunto dall’Azienda sanitaria veneta

Scandalo vaccini a Treviso: Petrillo accusata di falso, peculato e abuso d'ufficio

UDINE. Emanuela Petrillo, l’assistente sanitaria accusata della mancata vaccinazione di centinaia di bambini in Friuli e a Treviso, è stata licenziata dall’Azienda sanitaria trevigiana.

IL CASO DELLE FINTE VACCINAZIONI


«L’abbiamo licenziata per giusta causa in quanto non ha adempiuto agli obblighi contrattuali», ha rimarcato il direttore generale, Francesco Benazzi.

I VIDEO


L’Ass veneta ha fatto riferimento ai numeri che sono stati forniti dall’Azienda sanitaria dell’Alto Friuli.Da quanto si è appreso, proprio in Friuli le persone vaccinate dall’assistente rispondevano solo per il 21 per cento circa. Per le altre assistenti la risposta è stata del 92%.
 

Video del giorno

Masterchef 11, scontro diretto tra Locatelli e Federico sull'impiattamento: "Sembra cibo per cani"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi