In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Interventi da 18 milioni per rilanciare l’Aussa Corno

SAN GIORGIO DI NOGARO. «La zona industriale dell’Aussa Corno, con gli interventi per complessivi 18 milioni di euro, può competere con maggior vigore all’interno del sistema portuale dell’Alto...

1 minuto di lettura
SAN GIORGIO DI NOGARO. «La zona industriale dell’Aussa Corno, con gli interventi per complessivi 18 milioni di euro, può competere con maggior vigore all’interno del sistema portuale dell’Alto Adriatico, dando al contempo valore aggiunto all’intero comparto produttivo e logistico regionale». A sostenerlo è stata l’assessore regionale alle Infrastrutture Mariagrazia Santoro al termine della presentazione dei diversi cantieri che la Regione ha avviato all’interno della Ziac.

All’incontro, tenutosi nella sede della Ziac, erano presenti il presidente della Ziu Renzo Marinig, il sindaco di San Giorgio di Nogaro Pietro Del Frate e i rappresentanti degli enti interessati dalle opere.

I progetti fanno parte del patto territoriale redatto alla fine degli anni ’90 che prevedono una serie di interventi sulle infrastrutture ferroviarie e il riassetto idraulico della zona industriale. Nel 2014 la Regione è subentrata al consorzio Aussa Corno nel ruolo di soggetto responsabile del patto per la realizzazione degli interventi infrastrutturali, assumendo poi anche il ruolo di soggetto attuatore e stazione appaltante di sei interventi.

Lo scorso mese di ottobre sono state assegnate le opere del valore di quasi 6 milioni di euro riguardanti l’adeguamento della rete di canali e fossati di bonifica compatibile con i recenti sviluppi urbanistici, nonché quelle per l’urbanizzazione del comprensorio Fearul per altri 2,5 milioni di euro.

Dopo i lavori per il potenziamento degli impianti ferroviari a servizio della Ziac (1,25 milioni di investimenti), la realizzazione del binario secondario (1,3 milioni), l’urbanizzazione della zona industriale (1,26 milioni) e, infine, le opere complementari e di perfezionamento dei lavori urgenti per il dragaggio del fiume Corno (1,8 milioni), resta da aggiudicare l’intervento per la ristrutturazione di viale Melania per 1,32 milioni di euro.

«Questi interventi – ha concluso Santoro l’assessore – rinforzano l’intero comparto, anche alla luce della recente riforma di settore che vede la Ziac all’interno di un unico consorzio industriale insieme a quello udinese e di Gemona-Osoppo. La Regione e gli imprenditori hanno creduto sul futuro di questa area e oggi questi risultati si iniziano a vedere». (f.a.)

I commenti dei lettori