Agente carcerario si uccide con la pistola d'ordinanza

L’uomo, di 52 anni, si è sparato davanti al collega. Era rientrato in caserma tardi, sabato mattina doveva coprire un turno di guardia

TOLMEZZO. Un agente di polizia penitenziaria di 52 anni, residente a San Daniele, si è ucciso nel carcere di Tolmezzo, sparandosi con la pistola d’ordinanza davanti a un collega.

Era rientrato tardi in caserma, dove savrebbe dovuto passare la notte per essere pronto al turno di guardia di sabato mattina.

L’agente, che non era sposato, non aveva mai manifestato problemi nè personali, nè lavorativi
 

Video del giorno

Metropolis/15, Bonino: "Casellati ha esposto la sua persona e l'istituzione che rappresenta. Non si fa"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi