Bimbo di un mese e mezzo muore mentre dorme con i genitori

Ruda, è successo nella notte fra venerdì 22 e sabato 23 dicembre a Perteole. Disperati, ma purtroppo inutili i soccorsi dei sanitari della Croce verde di Cervignano. Disposta l’autopsia

RUDA. Servirà l'autopsia per accertare le cause della morte di Saimon, il neonato di un mese e mezzo deceduto nella notte tra venerdì 22 e sabato 23 dicembre a Perteole di Ruda.

Il piccolo dormiva nella stanza con i genitori. Ad accorgersi che qualcosa non andava è stato il padre, che ha immediatamente allertato i soccorsi.

I genitori, disperati, hanno subito dato l’allarme. I sanitari della Croce Verde Basso Friuli di Cervignano sono accorsi in pochi minuti. Hanno fatto tutto il possibile per salvare Saimon.

E’ stato intubato e soccorso tempestivamente. Il personale medico ha tentato di rianimare il bimbo per più di un’ora ma non c’è stato nulla da fare.

Stando a quanto riferito, il bambino stava dormendo nella camera di mamma e papà per essere tenuto sotto controllo. Sul posto anche i carabinieri della stazione di Torviscosa per ricostruire l’accaduto. Le forze dell’ordine hanno informato il magistrato di turno della Procura di Udine.

E’ stato concesso il nulla osta per la rimozione della salma, portata al vicino ospedale di Palmanova, dove - come anticipato - sarà eseguito l’esame autoptico per capire le cause del decesso.

Il papà, 34 anni, operaio, e la mamma, 22 anni, casalinga, sono sconvolti dal dolore. Un dramma che toglie il fiato. La triste notizia ha fatto rapidamente il giro del piccolo centro della Bassa friulana. Il sindaco di Ruda, Franco Lenarduzzi, esprime, a nome della comunità, la vicinanza ai familiari.


 

Video del giorno

Faccia a faccia tra il direttore Massimo Giannini e Carlo Petrini sul futuro del cibo e la sostenibilità

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi