Il regno del web è la democrazia dell'offesa

Il web, si sa, è il regno del liberi tutti. L’arena in cui la pubblica opinione, armata di mouse o smartphone, si avventa sul malcapitato di turno e lo fa a pezzi, senza remore né pietà