Donna muore nell'auto finita in un canale, guardia giurata si getta per salvarla ma invano

La vittima è Giuliana Zorzin, 74 anni. La macchina si è capovolta. Per l’anziana non c’è stato nulla da fare. È successo poco dopo le 21, in via Annia, sulla strada che porta all’idrovora, lungo il fiume Terzo

AQUILEIA. Tragedia, nella tarda serata di venerdì 2 marzo, ad Aquileia. Una donna di 74 anni, Giuliana Zorzin, al volante di un’automobile, è finita, per cause ancora da accertare, in un canale di scolo.

La macchina si è capovolta. Per l’anziana non c’è stato nulla da fare. È successo poco dopo le 21, in via Annia, sulla strada che porta all’idrovora, lungo il fiume Terzo.


A dare l’allarme per primo è stato un agente della sorveglianza diurna e notturna che, proprio in quel momento, stava effettuando un servizio di controllo sul territorio.

Immediata la chiamata ai soccorsi. L’agente della vigilanza si è subito gettato in acqua e ha estratto, con l’aiuto di un vigile del fuoco, la settantaquattrenne dall’abitacolo. Un gesto coraggioso che purtroppo non è servito a salvare la vita alla donna.

Quando la donna è stata portata fuori dall’acqua, non è stato possibile rianimarla. Giuliana Zorzin è deceduta.

Stando a quanto si è appreso, la donna, molto conosciuta e stimata nella città romana, potrebbe aver avuto un malore e l’auto sarebbe dunque finita nel canale di scolo, ribaltandosi.

Sul posto i carabinieri della stazione di Aquileia, i vigili del fuoco del distaccamento di Cervignano e un’ambulanza del 118.

Il medico legale non ha potuto fare altro che constatare il decesso.
 

Video del giorno

Faccia a faccia tra il direttore Massimo Giannini e Carlo Petrini sul futuro del cibo e la sostenibilità

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi