Appuntamenti, degustazioni e convegni

Se la Fiera di Buttrio rappresenterà senza dubbio un’occasione per assaggiare i grandi vini autoctoni, Ersa, dal canto suo, offrirà la possibilità di conoscere ancor meglio la nostra regione, i suoi...

Se la Fiera di Buttrio rappresenterà senza dubbio un’occasione per assaggiare i grandi vini autoctoni, Ersa, dal canto suo, offrirà la possibilità di conoscere ancor meglio la nostra regione, i suoi prodotti gastronomici e i produttori insieme ai suoi tecnici attraverso appuntamenti, degustazioni e convegni. All’interno di villa di Toppo Florio si terrà, infatti, una mostra mercato durante la quale l’ente regionale condurrà ben quattro degustazioni guidate, per circa 40 persone, nelle quali saranno presentati i pregiati prodotti caprini della regione. Gli stessi prodotti saranno poi utilizzati per la preparazione di alcuni piatti proposti nell’area ristorazione in occasione della fiera. A questo proposito domani, alle 17, poco prima che si alzi il sipario della fiera, Ersa e Associazione allevatori presenteranno in conferenza stampa il marchio “Cuore caprino” che si propone di valorizzare l’esperienza delle aziende regionali che si dedicano alla trasformazione del latte in prodotti caseari, 100% Fvg. Un tentativo in più per tentare di salvaguardare e promuovere il settore lattiero-caseario regionale e la zootecnia che sta a monte. Al marchio hanno aderito otto aziende forti complessivamente di quasi 600 capi di bestiame. Sempre a villa di Toppo Florio, ci sarà un’area dedicata alla pezzata rossa del Friuli Venezia Giulia nella quale si svolgeranno show-cooking che prevedono, oltre agli abbinamenti con i vini prodotti da vitigni autoctoni locali, l’utilizzo dei prodotti dell’associazione nazionale, per la preparazione di prelibati piatti che, anche in questo caso, saranno proposti nell’area ristorazione della stessa villa, a beneficio dei visitatori. La presenza di Ersa riguarderà anche i vini con le sei le degustazioni guidate nelle quali saranno presentati i vini prodotti da vitigni autoctoni e i prodotti agroalimentari regionali selezionati dai coordinatori per il Friuli Venezia Giulia di Vinibuoni d’Italia. Infine un altro appuntamento è previsto per domenica 10 alle ore 11 con il convegno “Alimentazione. Salute. Territorio. Il valore del prodotto locale”. (da. vi.)

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi