Via libera alle sentinelle del verde

Latisana: il Comune istituisce una squadra per i controlli nei parchi cittadini

LATISANA. Vere e proprie sentinelle del verde, pronte a entrare in azione quando nelle aiuole e nei parchi cittadini l’erba diventa alta. Sono i quattro operatori entrati in servizio in questi primi giorni di giugno nell’ambito del progetto dei Cantieri Lavoro, ai quali anche quest’anno il Comune di Latisana ha deciso di aderire, creando così la doppia finalità di garantire un’occupazione, seppur temporanea, a delle persone senza lavoro e senza ammortizzatori sociali e di perseguire una cura e un miglioramento dell’ambiente del territorio comunale, con particolare riguardo alla manutenzione di parchi e giardini pubblici. I quattro operatori sono stati individuati sulla base dei risultati del bando emesso un paio di mesi fa e dopo una breve preparazione tecnica, da qualche giorno hanno iniziato a svolgere la loro attività come manutentori del verde pubblico, procedendo con la sistemazione di siepi, la potature di piccoli arbusti, lo sfalcio dell’erba e la pulizia delle aree verdi, delle frazioni.

Due si occuperanno delle zone a sud del capoluogo, Pertegada, Bevazzana e Aprilia Marittima e altri due saranno le sentinelle delle frazioni di Gorgo e di Latisanotta. Mentre la manutenzione delle aree verdi del centro di Latisana e della borgata di Paludo restano in capo al personale dei servizi esterni del Comune. «In questo modo cerchiamo di affrontare il problema della manutenzione del verde, in un territorio di quasi 38 chilometri quadrati e di conseguenza non facile da gestire – commenta il sindaco di Latisana, Daniele Galizio – l’idea suggerita dal consigliere delegato ai servizi esterni, Loris Piccotto, mi è parsa subito spendibile; avere a disposizione degli operatori che hanno il solo compito di vigilare sullo stato del verde pubblico e di intervenire non appena si renda necessario, ci permette di dare risposte tempestive alle segnalazioni che ci arrivano dai cittadini.


Allo stesso tempo – aggiunge il sindaco – diamo un’opportunità lavorativa seppure contenuta in pochi mesi, a delle persone che non hanno nessun tipo di ammortizzatore sociale e sono anche in un’età in cui è davvero difficile trovare una nuova occupazione».

Quattro posti di lavoro offerti dal Comune di Latisana ad altrettanti disoccupati che per sei mesi saranno alle dipendenze dell’ente locale: la Regione contribuisce alla spesa con un finanziamento pari al 100% dell’indennità giornaliera (di poco superiore ai 50 euro) e alla copertura totale dei costi per il trattamento previdenziale, assistenziale e assicurativo.

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi