Contenuto riservato agli abbonati

Sanità, in Fvg domina il pubblico. Riccardi: il privato può essere d’aiuto

In regione percentuali di accreditamento tra le più basse d’Italia. L’assessore: «Non è un tabù pensare di ampliare l’offerta»

UDINE. Gli attacchi della Cgil, così come quelli di Pd e Mdp non fanno innestare la retromarcia a Riccardo Riccardi. No, l’assessore alla Salute continua a ritenere che, al momento della definizione della programmazione sanitaria, non possa essere «un tabù» valutare l’ampliamento dell’accreditamento dei privati in sanità «per migliorare il servizio offerto ai cittadini».

Un’analisi dei costi-benefici che Riccardi intende portare avanti sia da un punto di vista tecnico sia politico.

Video del giorno

Grado, la grande cucina sulla diga con la Via dei Sapori

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi