In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Trovata morta a 16 anni nei bagni della stazione, lo strazio dei genitori: «Non riusciamo a crederci»

La corsa del padre e il racconto di quegli attimi drammatici: "Alice non rispondeva al telefono, mi sono preoccupato e sono andata a cercarla". Poi la chiamata dalle forze dell'ordine

Monica Del Mondo
2 minuti di lettura
Alice Bros in un momento felice. A fianco il padre Mario e la madre Laura Vanelli 

«Alice non era una tossicodipendente. Non possiamo proprio accettare che l’immagine, il ricordo di nostra figlia resti legato a quello di una ragazza morta di overdose nel bagno di una stazione ferroviaria. È qualcosa che non corrisponde a quel che lei era, al suo modo di comportarsi, al suo modo di fare. Alice non si lasciava andare, si truccava, aveva un colorito sano, aveva appetito: sono piccoli segnali che, se non presenti, ci avrebbero anche potuto allarmare, ma nulla ci lascia pensare che nostra figlia si drogasse. E per giunta di droga pesante come l’eroina». Sono concordi la mamma e il papà di Alice Bros, Laura Vanelli e Mario, nel difendere la propria figlia.



Non possono credere che Alice si sia iniettata di sua volontà dell’eroina. «Perché è entrata nel bagno dei maschi? Chi c’era con lei? Cosa è accaduto? Per come conosciamo nostra figlia non possiamo pensare che sia stata consenziente a una cosa simile. Lei è stata uccisa dalla droga. Ha sempre dichiarato che riteneva degli stupidi coloro che utilizzavano droghe pesanti… Ne aveva il terrore. E aveva anche paura degli aghi: si voltava dall’altra parte perfino quando doveva fare un prelievo del sangue…».

Le indagini faranno chiarezza su cosa sia davvero accaduto mercoledì pomeriggio nella stazione ferroviaria di Udine. «Ma in effetti – aggiunge Laura – la conclusione cui giungeranno le forze dell’ordine non cambierà molto: non ci restituirà nostra figlia. Alice non c’è più».

A riprova di quanto affermano in merito alla figlia, i genitori riferiscono che le forze dell’ordine si sono presentate mercoledì sera nella casa dove risiedeva la ragazza e l’hanno perquisita a fondo, senza però trovare nulla di rilevante. Raccontano che come tutti gli adolescenti aveva i suoi sbalzi di umore, che c’erano state discussioni in famiglia in merito a una festa alla quale Alice voleva partecipare e per la quale loro avevano imposto dei limiti di orario e in merito alla loro contrarietà al fatto che lei frequentasse un suo coetaneo perché non lo ritenevano una persona positiva.



«Il tutto in un quadro di normali rapporti, talora anche conflittuali, tra genitori e figli. Ma era una ragazza che aveva amici, era socievole, vivace, amava l’arte, era brava nel disegno e nella scultura… E quando è uscita di casa, quella mattina, era serena, contenta di indossare dei vestiti nuovi che avevamo comperato. È andata a scuola…».

I problemi sono iniziati quando nel pomeriggio ha smesso di rispondere ai messaggi al cellulare. «Non era da lei – spiegano – se non poteva rispondere o non sentiva lo squillo, appena se ne accorgeva, richiamava». Quel pomeriggio, come era solita fare quando si doveva vedere con il padre, avrebbe dovuto accordarsi per l’ora in cui lui sarebbe passato a prenderla. «Ma non rispondeva al telefono né ai messaggi. Allora – racconta il padre – mi sono preoccupato. Ho pensato di andarle incontro, di andarla a cercare. Ho parcheggiato l’auto nei pressi dell’autostazione, vicino a una delle sedi della sua scuola. E sono sceso. È stato allora che ho ricevuto la telefonata di Alice, ma all’altro capo c’era un agente della Polfer che mi invitava a raggiungerlo in stazione». 
 

LEGGI ANCHE: "Notti di sballo assumendo un mix tossico", così i ragazzi si avvicinano alla droga

I commenti dei lettori