Strasburgo, spari al mercatino di Natale. De Monte: "Chiusi nell'Europarlamento, fuori qualcuno urla"

È il racconto della europarlamentare friulana Isabella De Monte (Pd), bloccata nel Palazzo dalle 20.20 circa, poco dopo la sparatoria. Tajani: tre attacchi diversi. Ci sono morti e feriti

Strasburgo, spari al mercatino di Natale: le urla dei passanti

STRASBRUGO. «Ci hanno chiusi dentro, nell' Europarlamento, al sicuro. Ma abbiamo sentito telefonicamente alcune persone e ci hanno riferito che sono nei ristoranti in centro al buio, sotto i tavoli, qualcuno ha sentito anche urla».

È il racconto della europarlamentare Isabella De Monte, bloccata nel Palazzo dalle 20.20 circa, da quando cioè hanno comunicato agli europarlamentari che in centro c'era stata una sparatoria.

«Eravamo alla riunione di gruppo, alle 20.30 circa la sicurezza ci ha informati che erano state chiuse le uscite, fino a nuove disposizioni. Siamo preoccupati - ha proseguito - perché dicono c'è un uomo armato in giro e non sappiamo quando potremo uscire e se potremo raggiungere l'albergo. L'albergo dove ho preso una camera è proprio vicino ai mercatini, a poca distanza dalla Cattedrale». Per l'europarlamentare il problema è che, in alternativa, «tutti gli alberghi sono pieni perché c'è la plenaria e perché i mercatini hanno richiamato tanti turisti».

Strasburgo, le detonazioni degli spari nelle vie del mercatino di Natale

Spari a Strasburgo, eurodeputato: "Ero al mercatino, pensavo fossero petardi. Poi ho visto due donne a terra"

Video del giorno

Il drago che "sorge" dalle foreste distrutte: l'imponente scultura per non dimenticare la tempesta Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi