A consolare i bambini del Villaggio del Sole arriva l’asino Biagio

L’animale sostituisce Bianchino, investito da un furgone La Pro loco: i teppisti non rovineranno il Natale dei bimbi



Il gesto sconsiderato di un gruppo di teppistelli ha spinto alla morte l’asinello Bianchino, ma i bambini del Villaggio del Sole potranno, da oggi pomeriggio, comunque godere della compagnia di un amico a quattro a zampe, l’asino Biagio. Sarà lui a sostituire tra le casette natalizie di piazzale Carnia la presenza di Bianchino, investito da un furgone in viale Boccaccio a Udine giovedì mattina, dopo che era stato infastidito al punto da scappare dal recinto della fattoria in Borgo Sole.


Insomma, i volontari della Pro loco non si sono arresi e hanno trovato subito chi potesse ridare il sorriso ai bambini del borgo. «L’abbiamo fatto per loro – spiega Giuseppe Vacchiano, presidente della Pro loco –, perché per tutta la giornata di giovedì arrivavano a gruppi mentre stavamo smantellando la fattoria per far visita a Bianchino. Abbiamo visto decine e decine di bambini, nonni, genitori guardare lo spiazzo vuoto con gli occhi pieni di delusione e tristezza. Non potevamo lasciare che il gesto assurdo di quattro teppisti rovinasse il Natale ai bimbi. Così, ecco che arriverà Biagio».

L’asino sostituto è un animale piuttosto conosciuto in Friuli, perché utilizzato per la pet-therapy, per le passeggiate in montagna e per aiutare le persone con problemi fisici o mentali. Biagio, assieme al suo accompagnatore Luigino Picco, sarà al Villaggio del Sole oggi dalle 16 alle 18 e ha già dato disponibilità per la prossima settimana. Sulla sua groppa, o standogli accanto, i bambini potranno passeggiare tra le casette di Natale in piazzale Carnia, ricevere la patente per la “guida” dell’asino, conoscerlo da vicino e scoprirne le caratteristiche.

Ma non è finita qui. La Pro loco ha ricevuto un messaggio speciale da parte dell’associazione Asinando di Lusevera, che ha avanzato una proposta: contribuire alla rieducazione dei responsabili della bravata di mercoledì notte. Confidando che le forze dell’ordine riescano ad arrivare ai responsabili, l’associazione si è offerta per un percorso nelle stalle dei loro asini, dove imparerebbero a prendersi cura degli animali. —



Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi