Basta un telecomando le scarpate le sfalcia il “robot” dei volontari

Costa 40 mila euro, opera nei luoghi inaccessibili con i trattori L’assessore Riccardi: così cresce la qualità degli interventi 



In gergo tecnico è una trinciatrice da pendenza radiocomandata. In parole semplici è un macchinario pensato per agevolare il lavoro delle persone, e nello specifico dei volontari della Protezione civile del distretto di Udine, Tavagnacco e Pagnacco. La consegna di RoboGreen è avvenuta ieri, alla presenza del vicepresidente della Regione Riccardo Riccardi, dei sindaci di Tavagnacco, Gianluca Maiarelli, e di Pagnacco, Luca Mazzaro, degli assessori Gabriele Pecile e Moreno Lirutti, del consigliere delegato alla Protezione civile Andrea Cunta.


Il macchinario, costato 40 mila euro e acquistato con fondi della Regione e dei tre Comuni, darà modo di ripulire le scarpate da arbusti e cespugli, ma anche gli alvei dei fiumi. Dove il braccio meccanico dei trattori che sfalciano l’erba accanto alle strade non può arrivare, ci penserà RoboGreen, capace di operare su terreni con pendenze di 55 gradi e di essere controllato a distanza con un telecomando.

Un mezzo dotato di cingoli, destinato a migliorare il lavoro dei volontari e a garantirne la sicurezza, a cui molto presto si affiancherà un autocarro. Anche quest’ultimo mezzo sarà a disposizione di circa 150 volontari: 60 operanti a Udine, 50 a Tavagnacco, una 40 a Pagnacco. E proprio sulla valenza delle risorse umane a disposizione della Protezione civile si è soffermato Riccardi: «Ogni gruppo di Protezione civile ha delle specificità: la forza di questo sistema sta nella capacità di far integrare le esperienze dei volontari a seconda della necessità di intervento, coprendo così ogni possibile scenario». In questo modo, se in montagna i volontari sono più “abituati” a confrontarsi con le emergenze idrogeologiche o boschive, in pianura gli interventi più frequenti sono legati agli allagamenti. «La Regione continua a investire per far crescere la qualità delle dotazioni – ha aggiunto Riccardi –. Il fatto che il macchinario sia condiviso tra Comuni è un valore aggiunto».

Detto questo gli amministratori hanno visto con i loro occhi quello che RoboGreen può fare. In pochi minuti una scarpata a poca distanza dalla strada Osovana è stata ripulita e messa in sicurezza. Un lavoro realizzato utilizzando solo un telecomando. —





2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Torino, gli agguati in metrò della baby gang del centro: presi in quattro fra i 15 e i 17 anni

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi