Contenuto riservato agli abbonati

Lo sfogo di Zappalorto: «Ho servito lo Stato con onestà, ora mi sento offeso e amareggiato»

Rabbia e sconforto nelle parole strappate al prefetto finito nel mirino della Procura goriziana che indaga sulle irregolarità nella gestione del Centro d’accoglienza richiedenti asilo di Gradisca

UDINE. «Sono indignato, queste accuse offendono la mia dignità di onesto servitore dello Stato. A Gorizia ho posto fine agli intrallazzi ripristinando la legalità e l’ho fatto agendo tra mille difficoltà, in un clima di emergenza, osteggiato dal territorio e chiamato a fronteggiare quella che i giornali definivano la Lampedusa dell’Est».

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi