Il regalo di Bill Gates a Lusevera «Aiutiamo le realtà come voi»

L’associazione Asinando aveva comprato due licenze per i propri computer Microsoft dona 500 programmi che saranno utilizzati dai soci del sodalizio



. Microsoft regala 500 installazioni del suo sistema operativo ai soci del piccolo sodalizio “Asinando” di Lusevera: questa bella storia è iniziata a fine gennaio, quando il presidente dell’associazione, Gianni Rainone ha deciso di aderire al programma di donazione Microsoft, ordinando due licenze Windows a prezzo simbolico. Quattro giorni dopo, arriva una risposta che sorprende e inorgoglisce il piccolo sodalizio: «In Microsoft crediamo che la tecnologia possa fare cose favolose. Ecco perché siamo partner di migliaia di organizzazioni come la tua in tutto il mondo, aiutando ognuno a raggiungere il suo scopo. La nostra volontà di impegnarci come azienda anche in attività di responsabilità sociale si esprime offrendo strumenti tecnologici, corsi e risorse che possono cambiare vite e trasformare comunità. Congratulazioni! Ora fai parte anche tu della nostra comunità mondiale! Microsoft è felice di supportare Asinando – associazione di volontariato con una donazione di software Microsoft».


La mail è firmata da Mary Snapp (President Microsoft Philanthropies). Si può immaginare la sorpresa, sul momento perfino incredulità, di Rainone quando, seguite le istruzioni di registrazione, si è ritrovato con una donazione di 10 licenze open Mak, corrispondenti a 500 installazioni, che il sodalizio può mettere a disposizione dei soci. Va detto che Asinando, nel registrarsi al programma, aveva correttamente indicato il suo status di piccola associazione, selezionando l’opzione più bassa ovvero “minore di 50 volontari”. Ciò, evidentemente, non ha scoraggiato Microsoft. Asinando, va ricordato, è nata a settembre del 2016.

«Noi – spiega Rainone – ci troviamo per stare insieme, per star bene, per riscoprire e non perdere mai di vista i valori fondamentali della vita, come il rispetto per la natura che non può prescindere da quello verso gli altri. Lo facciamo insieme agli asini e a tutti gli altri animali che cerchiamo di accudire con rispetto ed amore. Organizziamo corsi per il riconoscimento ed uso delle erbe spontanee, funghi e tartufi con alcuni grandi esperti della nostra regione, come Primo Miu, Gregorio Leschiutta, Euro Marchetti e Claudia D’Olif. Organizziamo molte passeggiate in compagnia dei nostri asini e delle nostre due cavalle, a passo lento e con molte pause per respirare a pieno l’aria di montagna ed osservare con un occhio più attento la natura circostante. Cerchiamo di mantenere pulite tutte le aree che ci vengono concesse e tutte quelle che attraversiamo durante le nostre passeggiate. Abbiamo scelto i territori dell’Alta Val Torre, a due passi dalla città, con paesaggi mozzafiato e ancora incontaminati. Organizziamo laboratori didattici per i più piccoli e per le scolaresche anche mediante il supporto di esperti esterni specializzati in attività assistite con gli animali. Organizziamo mostre sempre a tema ambiente».

Va detto che anche Google ha accettato di sostenere Asinando, tra l’altro offrendogli dell’utilissima pubblicità tramite Google AdWord Express. «Per la gestione di tutti i nostri animali, – conclude Rainone – di tutte le nostre sedi e di tutte le nostre attività siamo però sempre in cerca di volontari» . —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi