Contenuto riservato agli abbonati

Terremoto del Friuli, 43 anni dopo: «Io, vigile del fuoco, fui il primo a uscire in mezzo alle macerie tra polvere e morte»

Riccardo Cappelletti aveva vent’anni ed era di leva. Quella sera prestava servizio in cucina nella caserma dell’allora piazzale Cadorna 

Di quella notte non dimenticherà mai l’odore. Che penetrava le narici, che soffocava, che si impregnava nella divisa. «Un odore misto, di polvere, di macerie e di morte». Aveva 20 anni nel 1976 l’udinese Riccardo Cappelletti, oggi caporeparto dei vigili del fuoco in pensione. E quella sera del 6 maggio stava prestando servizio in cucina alla caserma in piazzale Cadorna a Udine.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Ictus cerebrale: come riconoscere i sintomi e come fare prevenzione

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi