Dubbi, perplessità e tanta confusione: ecco cosa ne pensano studenti e prof della nuova maturità

A partire da sinistra, in alto: Lisa Marin, Piero Dal Poz, Caterina Moro, Matteo Rizzi, Rachele Benvenuto e Alex Colle

La riforma prevede due prove scritte (anziché tre) e un colloquio senza tesina. Si parte il 19 giugno con il tema d’italiano. Serpeggia l’incertezza tra gli studenti: solo il 49% sa in cosa consiste l'esame di Stato. Abbiamo raccolto le suggestioni e le osservazioni di due professori e di sei maturandi di Udine e Pordenone

Bowl autunnale con miglio, melagrana e feta

Casa di Vita