Tra i vecchi ricordi in soffitta spunta una gavetta del 1942

Tavagnacco: il recipiente appartiene all’alpino Peppino Schianchi, un naufrago del Galilea. Bruno Roiatti ha trovato il cimelio accanto alla gamella utilizzata dal nonno 

Bowl autunnale con miglio, melagrana e feta

Casa di Vita