Contenuto riservato agli abbonati

La rabbia dei soci di Coopca: «Non riavremo più i nostri soldi»

Affollate assemblee a Codroipo e Tolmezzo: «Le nostre vite non sono più quelle di prima». Si punta al Fondo regionale, subito la convocazione al tavolo o andremo con i cartelli a Trieste

UDINE. «Non caveremo un ragno dal buco, non rivedremo mai tutti i nostri soldi». Rabbia, rassegnazione e delusione animano gli almeno tremila soci della Cooperativa Carnica traditi da quella che ritenevano un’istituzione nella gestione del denaro al punto da chiudere i conti correnti bancari e postali per affidarli agli ex amministratori (sono 16) chiamati a rispondere, a vario titolo, di bancarotta, fraudolenta e semplice, abusiva attività di raccolta del risparmio e truffa.

Ai

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori