Tartaruga in fin di vita trovata in spiaggia

A Lignano, la testuggine di una cinquantina di centimetri di lunghezza per una ventina di chili, respira a fatica ma è ancora viva. A Bibione terzo esemplare trovato morto in poco tempo

LIGNANO. L’ennesima Caretta Caretta in fin di vita è stata ritrovata domenica 20 ottobre, sulla battigia della località marittima friulana.

Scoperta all’altezza dell’ufficio spiaggia 11 di Sabbiadoro da una signora che passeggiava sulla spiaggia con il proprio cane attorno a mezzogiorno, la tartaruga marina presentava una profonda ferita alla testa, causata molto probabilmente dall’impatto con un’elica di una imbarcazione.

Da subito è stata allertata ed è intervenuta la Capitaneria di Porto dell’Ufficio locale marittimo del territorio, alcuni volontari dell’Associazione Insieme per gli animali Onlus e un veterinario di turno dell’Asl, che sta provvedendo a curarla.

La testuggine infatti, di una cinquantina di centimetri di lunghezza per una ventina di chili, respira a fatica ma è ancora viva. “In attesa dell’arrivo del veterinario ho provveduto ad ossigenare la tartaruga perché faceva difficoltà a respirare.

Ogni anno, durante il periodo invernale, troviamo nelle nostre spiagge circa sette individui di Caretta Caretta, la gran parte dei quali, purtroppo, versa in condizioni pietose: a causa di squarci dovuti alle eliche delle barche o alla plastica ingerita, quando muoiono qua da noi spesso è per causa antropica” spiega Giosuè Cuccurullo, referente della sezione Fauna selvatica di Insieme per gli animali, Onlus presieduta da Manuela Del Sal.

“Nel periodo della stagione balneare per casi analoghi a questo interviene il personale del salvataggio perché è già attivo sul posto e provvede ad allertare la Capitaneria di Porto e l’Asl. Ma d’inverno ci siamo noi: solo nell’ultima settimana, tra la spiaggia di Bibione e questa di Lignano ci hanno segnalato tre o quattro tartarughe, la maggior parte delle quali era però già senza vita”.

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi