Auto l’investe mentre taglia l’erba: gravissimo

L’uscita di strada forse determinata dallo scoppio di uno pneumatico. Preoccupano le condizioni di un 70enne di Pulfero

Scoppia uno dei quattro pneumatici, l’automobile sbanda, centra e distrugge la recinzione dello spaccio de Puppi – lungo la strada la statale Udine-Cividale, a breve distanza da località Tre Pietre – e investe un settantenne di Pulfero che era intento a tagliare l’erba e che adesso si ritrova a lottare per la vita all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine.

Il grave incidente è accaduto nella tarda mattinata di ieri, intorno a mezzogiorno e mezza.


Alla guida della macchina – una Golf – c’era un marocchino di 42 anni, H.H., un operaio specializzato regolarmente residente in Friuli, precisamente nel Comune di San Daniele.

Stando alla ricostruzione fornita ai carabinieri dall’uomo – sfiorato da un palo del recinto conficcatosi nel parabrezza dell’auto e miracolosamente rimasto illeso, nonostante la violenza dell’urto, sarebbe stata proprio un’improvvisa foratura – mentre procedeva in direzione della cittadina ducale – a fargli perdere il controllo del mezzo, facendogli percorrere una sessantina di metri “alla cieca” per poi finire, come detto, contro la recinzione del chiosco.

La versione andrà tuttavia verificata tramite accertamenti specialistici sulla vettura, quasi completamente distrutta dallo schianto e posta sotto sequestro per consentire lo svolgimento di una perizia che determini con precisione le cause dell’accaduto.

L’alcoltest sul 42enne, comunque, ha dato esito negativo.

Le condizioni dell’investito (A.V. le sue iniziali), pur tempestivamente soccorso e trasportato in elicottero al nosocomio udinese, sono purtroppo apparse subito di estrema gravità.

Ancora da chiarire perché si trovasse sul posto a tagliare l’erba, nelle pertinenze della proprietà de Puppi: potrebbe essersi trattato di una sua iniziativa, dal momento che l’anziano era solito eseguire lavoretti occasionali.

Sul posto sono giunte tre pattuglie dei carabinieri, intervenuti dalla stazione di Pulfero, con il Nucleo radiomobile della Compagnia di Cividale e con un’ulteriore pattuglia di supporto, dalla stazione di San Leonardo.

I rilievi si sono protratti per circa tre ore, ma il traffico lungo la strada statale non ha subito particolari ripercussioni, dal momento che il dramma si è consumato ai margini della carreggiata.

Per il conducente della Golf si profila adesso l’ipotesi di reato di lesioni gravi.

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi