Despar cresce ancora nonostante la crisi: nuovo centro logistico da 1,6 milioni

Il fatturato segna più 4%. Inaugurata la struttura di Udine che è al servizio di Friuli, Veneto orientale, Carinzia e Slovenia

Udine, inaugurato il nuovo centro logistico

UDINE. Un investimento da 1,6 milioni di euro e lavori conclusi in appena sei mesi. Martedì 19 Aspiag Service, la concessionaria Despar per Nordest ed Emilia Romagna, ha inaugurato nella zona industriale di Udine il nuovo maxi centro logistico.

Da qui partono tutte le merci per i supermercati con il logo dell’abete di Friuli Venezia Giulia (presenti in 80 Comuni), Veneto orientale, nonchè Carinzia e Slovenia. Nel capannone da 20 mila metri quadrati lavorano 110 addetti, 26 dei quali dipendenti Aspiag e gli altri, il cui numero può variare a seconda della stagionalità, dipendenti dell’operatore logistico.

Gli aspetti più significativi della ristrutturazione riguardano la gestione delle merci, in particolare la movimentazione dei prodotti freschi, che richiede un’attenzione scrupolosa per mantenere il ciclo del freddo sempre sotto controllo.

Per tale ragione sono state installate serrande isotermiche che permettono di far restare inalterata la temperatura all’interno di ciascun reparto, indipendentemente dalle condizioni climatiche esterne: servono 4 gradi per i freschi e 12 gradi per l’ortofrutta.

Tutto questo consente di preservare in modo ottimale la filiera del freddo. Ridurre infatti l’intensità degli shock termici vuol dire difendere la qualità originaria degli alimenti.

La catena del freddo è un processo importantissimo, che inizia dal produttore (il quale deve assicurare la giusta temperatura di conservazione delle merci nella fase di produzione e trasporto), passa attraverso lo stoccaggio in piattaforme refrigerate, arriva nei magazzini di vendita e prosegue fino ai congelatori e frigoriferi dei clienti finali.

È stato il direttore Aspiag dell’area logistica Dario Bettella a snocciolare alcuni dati che evidenziano l’importanza della struttura a servizio del territorio. «In un anno da qui partono 18 milioni di colli secchi – ha detto Bettella – e altri 11,5 milioni di colli freschi.

Le consegne annuali sono 52.500 e vengono effettuate attraverso 35, 40 mezzi pesanti che compongono la flotta. Qui c’è un assortimento di oltre 4 mila articoli, molti dei quali rappresentati da prodotti freschi, che ormai valgono la metà dei ricavi di ogni negozio. Il centro è certificato per la massima sostenibilità ambientale».

L’amministratore delegato di Despar Harald Antley, durante il suo intervento, ha anticipato qualche dato di bilancio 2019. «In Italia, pur in un contesto economico ancora difficile – ha spiegato – chiuderemo l’anno con un incremento di fatturato che sarà di circa il 4%.

È un ottimo risultato per noi, segno che l’azienda continua a credere nel territorio ed è apprezzata dai consumatori. Questa piattaforma logistica di Udine è strategica, con l’investimento realizzato puntiamo a una garanzia di qualità elevatissima per i prodotti freschi, per la frutta, per la verdura, la cui domanda è in ascesa e rappresenta il 50% del giro di affari».

«Siamo particolarmente orgogliosi di presentare questa piattaforma rinnovata, perché è per noi un’occasione in più per raccontare cosa ha fatto Despar in Friuli Venezia Giulia negli anni – ha affermato il coordinatore regionale del Gruppo della Gdo Fabrizio Cicero Santalena –. Despar è un’azienda viva, che affonda le radici sul territorio da 60 anni a questa parte, ma oggi il nostro sguardo è rivolto al futuro, a quel futuro in cui crediamo e su cui, come azienda, vogliamo investire.

E’ una nuova sfida e a noi le sfide piacciono: crediamo siano la chiave giusta per contribuire alla crescita del territorio in cui operiamo e a cui siamo così profondamente legati». Dal centro logistico di Udine sono previste spedizioni settimanali dei prodotti a marchio Despar verso le consociate straniere, come Slovenia, Croazia, Austria e Ungheria, ma spesso ci sono spedizioni destinate anche a Grecia, Albania, Olanda e Bielorussia. —


 

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi