In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Risparmio tradito, due mesi in più per presentare le domande per i rimborsi

Bisognerà aspettare l’estate 2020 per i risarcimenti. Da Consumatori attivi 200 richieste di ex soci di BpVi e Vb

2 minuti di lettura

UDINE. Sono circa 200 finora, su 2.500 posizioni aperte agli sportelli di Consumatori attivi, le domande complete che possono essere inviate al Fondo indennizzo risparmiatori, istituito dal governo con la legge di Bilancio 2019 e che prevede una dotazione finanziaria di 1,5 miliardi in tre anni per rimborsare i clienti delle 4 banche dell’Italia centrale e di BpVi e Vb che hanno subito danni con l’acquisto di azioni od obbligazioni. Altre posizioni di ex soci della Popolare di Vicenza o di Veneto Banca (in numero inferiore) sono seguite da Federconsumatori o dal Mdc. Ma la legge di Bilancio 2020, appena varata dal governo giallorosso, ha modificato alcuni meccanismi di accesso, allungando di 2 mesi il termine per le domande.

«Però - come sottolinea la presidente di Consumatori attivi, l’avvocato Barbara Puschiasis - banca Intesa è ancora indietro con la consegna dei documenti necessari per l’accesso al Fir. Centinaia sono le domande, ma 15 mila sono i potenziali azionisti e obbligazionisti subordinati delle ex Popolari venete che in Fvg possono accedere al Fir: il tempo stringe».

La legge di Bilancio 2020 appena varata viene incontro, almeno in parte, alle richieste formulate dalle associazioni dei consumatori. È stata concessa la proroga per presentare la domanda al Fir, il termine dunque scadrà il 18 aprile 2020 anziché il 18 febbraio. La Commissione tecnica potrà acquisire tutti i documenti necessari per l’esame delle domande al Fir quali atti giudiziali, stragiudiziali e altro. Per i trasferimenti tra vivi degli strumenti finanziari delle banche in liquidazione successivi al 30 dicembre 2018 si rilevano i requisiti reddituali e patrimoniali (35 mila euro di reddito e/o 100 mila di patrimonio mobiliare) e i limiti quantitativi all’indennizzo (30% del prezzo pagato per l’acquisto delle azioni o il 95% del prezzo pagato per le obbligazioni subordinate entro il limite massimo di indennizzo erogabile di 100 mila euro) che sussistevano in capo al titolare.

C’era infatti un “buco normativo” nella legge istitutiva del fondo che agevolava i furbetti. Vengono razionalizzati i dati da inserire per la domanda. Non più il prezzo di acquisto di ogni singola tranche, ma il prezzo medio di carico. Il 30% viene riconosciuto anche sugli oneri fiscali sostenuti durante il possesso delle azioni. Infine coloro che risiedono all’estero dovranno produrre la documentazione attestante i requisiti patrimoniali e reddituali del Paese di residenza.

Ma i tempi per vedere i primi soldi si allungano ancora. Pagamenti da parte del Fir non prima nell’estate 2020, «anche se stiamo chiedendo - dice Puschiasis - ogni sforzo possibile alla Commissione tecnica per anticipare. I primi a essere rimborsati saranno coloro che a cui spetterà un indennizzo inferiore a 50 mila euro e rispetteranno il parametro reddituale di 35 mila euro oppure quello patrimoniale di 100 mila».

I commenti dei lettori