Spruzza spray al peperoncino su un bus: sei ragazzini finiscono all'ospedale

Sul posto è intervenuta anche un'ambulanza

Udine, sono stati soccorsi e trasportati al pronto soccorso dal personale del 118

CIVIDALE. Ha estratto dallo zainetto uno spray al peperoncino, lo ha maneggiato e alla fine, senza rendersi conto delle possibili conseguenze, ha premuto l'erogatore. Risultato: sei ragazzini al pronto soccorso, colpiti dal potente effetto della sostanza che, come noto, provoca ripercussioni anche pesanti a livello, in primis, dell'apparato respiratorio.

E' successo, venerdì 24 gennaio, su un bus di linea diretto a Cividale, destinazione Civiform. Uno degli studenti a bordo della corriera, che proveniva da Udine, aveva portato con sé una bomboletta spray: all'altezza del Comune di Moimacco, per cause che i carabinieri della Compagnia della città ducale - subito allertati dall'autista del mezzo - hanno immediatamente catalogato come «accidentali», ma che comunque andranno approfondite, una "nube" urticante si è diffusa fra i sedili, causando ovviamente i problemi maggiori alle persone che si trovavano vicino all'incauto possessore dello spray.

Sei ragazzi, tutti minorenni - fra cui lo stesso proprietario della bomboletta, un prodotto legale, venduto ai fini della difesa personale -, si sono sentiti male.

L'autista, subito resosi conto dell'accaduto, ha immediatamente fermato il pullman e ha chiamato i soccorsi, allertando anche i carabinieri. Nel giro di pochi minuti sul posto sono arrivate un'ambulanza e una pattuglia dell'Arma: mentre il personale medico si occupava degli studenti che avevano inalato lo spray al peperoncino, trasportandoli  - a titolo precauzionale - al pronto soccorso del Santa Maria della Misericordia di Udine, i carabinieri ricostruivano la dinamica dell'accaduto, raccogliendo le testimonianze dei presenti.

La corriera è rimasta ferma per circa due ore. Per consentire agli altri passeggeri di raggiungere le proprie destinazioni è stato attivato un bus sostitutivo. «Ora i fatti verranno verificati con precisione», rende noto la comandante della Compagnia cividalese, capitano Rossella Pozzebon, ribadendo che di incidente si è trattato ma sottolineando, nel contempo, la circostanza dell'interruzione di pubblico servizio.

 

 

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi