Tre assalti ai bancomat nella notte, banditi a mani vuote

Presi di mira gli sportelli automatici di banche e poste a Corno di Rosazzo, Artegna e Pertegada. Nessuno dei colpi, almeno stando alle prime verifiche, sarebbe andato a segno. Ma all’ufficio postale di Artegna ci sono danni rilevanti alla struttura.

UDINE. Hanno provato e riprovato, ma... niente da fare. I bancomat finiti nel mirino dei ladri nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 febbraio sono stati tre: a Corno di Rosazzo, ad Artegna e, infine, a Pertegada. Nessuno dei colpi, almeno stando alle prime verifiche, sarebbe andato a segno. Ma all’ufficio postale di Artegna ci sono danni rilevanti alla struttura.

ORE 2, CORNO DI ROSAZZO

Il primo allarme è scattato intorno alle 2.15 alla filiale di Corno di Rosazzo della Friuladria Crédit Agricole di piazzaGiovanni XXIII. Gli operatori della centrale dell’istituto di “Corpo vigili notturni” si sono accorti del fatto che una delle telecamere dell’istituto di credito era stata oscurata.

E subito hanno inviato le pattuglie più vicine e informato le forze dell’ordine. Sul posto sono poi sopraggiunti i militari della Compagnia di Palmanova - coordinati dal tenente Andrea Modesti - i quali hanno appurato che i banditi avevano tentato di manomettere il bancomat, ma poi, molto probabilmente disturbati dall’arrivo delle pattuglie, erano fuggiti abbandonando sul posto, ancora con il motore acceso, un’utilitaria Fiat di colore scuro. Non ci sono stati danni all’edificio.

ORE 3, ARTEGNA

Anche ad Artegna è andata buca. Ma in questo caso i “soliti ignoti” hanno fatto in tempo a innescare un’esplosione allo sportello automatico delle Poste di piazza Roma. Il bancomat è saltato e i pezzi sono finiti a metri di distanza. L’area è stata delimitata dai carabinieri della Compagnia di Tolmezzo - coordinati dal capitano Diego Tanzi - per motivi di sicurezza.

Sul posto anche le guardie di Corpo vigili notturni. I responsabili dell’ufficio postale hanno poi appeso alla porta un cartello con la scritta “Chiuso per tentata rapina” e i vigilantes si sono fermati a lungo per tenere sotto controllo tutta la zona.

ORE 5, PERTEGADA

Nella Bassa friulana, a Pertegada, l’allarme è scattato verso le 5 alla banca di credito cooperativo San Biagio del Veneto orientale, in via del Molo. Nemmeno in questo caso i malviventi sono riusciti a rubare i soldi contenuti nella cassa. Sul posto gli agenti dell’istituto di vigilanza Vedetta due Mondialpol e i carabinieri della Compagnia di Latisana ai comandi del maggiore Nicola Guercia.

Video del giorno

Propaganda Live, i silenzi di Matteo Salvini secondo Alessio Marzili

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi