Stacca il contatore dell'elettricità senza motivo e il negozio è costretto a buttare via il cibo, denunciata

Immagine d'archivio

I carabinieri di Feletto Umberto hanno individuato, tramite le telecamere di sorveglianza, una 56enne: la donna ha provocato un danno al negozio pari a ottomila euro

TAVAGNACCO. Senza alcuna ragione stacca l'energia elettrica, provocando il black out della palazzina e del negozio alimentare, costretto a buttare via i prodotti andati a male.

Per questo motivo i carabinieri di Feletto Umberto hanno denunciato per "atti persecutori e danneggiamento" una donna di 56 anni, protagonista della vicenda.


A sporgere la denuncia la titolare del negozio, 46enne residente a Udine, stanca di dover buttare via i prodotti alimentari deperiti per la mancata alimentazione dei frigoriferi. Come ha spiegato ai militari dell'Arma, la 56enne ha più volte, nel 2018 e nel 2019, staccato il contatore per la fornitura di energia della palazzina provocando danni al negozio per una cifra che si aggira sugli ottomila euro.

Dopo la denuncia, la responsabile è stata identificata dalle telecamere di sorveglianza e denunciata.

 

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi