In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Ecco le mosse della Regione contro il virus: tendopoli e terzo centro di quarantena

I pronto soccorso saranno rafforzati con strutture della Protezione civile. A Pasian di Prato nuovo sito per l’isolamento

2 minuti di lettura

L’autonomia lasciata ai sindaci per decidere come muoversi sul territorio, all’interno però dei paletti fissati dall’ordinanza emessa lunedì, è un discorso. Ma di fronte all’emergenza – per quanto questa non abbia al momento fatto registrare alcun caso in Friuli Venezia Giulia – la Regione stringe ulteriormente i tempi e rafforza il campo della prevenzione.

Con due novità, importanti, come spiegato ieri da Massimiliano Fedriga e Riccardo Riccardi agli oltre 170 sindaci che si sono ritrovati nell’auditorium della Regione per l’incontro in cui sono stati analizzati i contenuti della serrata decisa a inizio settimana: l’individuazione di un terzo sito per la quarantena degli eventuali infetti e la volontà di installare, all’esterno dei pronto soccorso, una serie di tendopoli per rafforzare, in questo periodo, i presidi, di emergenza-urgenza.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) I medici: non affollate ambulatori e ospedali, chiamateci da casa]]

RUOLO DEI SINDACI

Il governatore, con i primi cittadini, è stato chiaro. «L’ordinanza detta alcune linee guida da cui non si può trascendere – ha spiegato –, ma poi lascia, espressamente, la scelta su come modulare le singole fattispecie a chi conosce i territori. Non abbiamo fissato un termine perentorio, ad esempio con un tetto massimo di 10 persone per evento, proprio perché riteniamo che ogni caso faccia storia a sé». Chiarito, dunque, questo concetto è stato spiegato, poi, come per esercizi commerciali e mercati non sia prevista alcuna limitazione né prescrizione.

POTENZIAMENTO

In questi giorni, inoltre, la Regione ha proceduto a rafforzare «il personale a disposizione del Numero unico dell’emergenza (Nue) e della Protezione civile», ha continuato Fedriga, così come «quello dei reparti di infettivologia».

Il governatore, quindi, ha confermato la messa a disposizione uno specifico numero verde (800-500-300) riservato alle informazioni proprio per non appesantire il traffico del 112 dedicato alle situazioni di emergenza, cioè alla presenza di sintomi, che già in questi giorni ha fatto registrare un balzo in avanti considerevole dei contatti.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) In montagna stagione crac: pioggia di disdette in hotel]]

La Regione, motivando tra l’altro davanti ai sindaci l’indifferibilità e l’urgenza delle procedure messe in atto, ha rimarcato come, nonostante il virus abbia un basso indice di mortalità, sia importante contenere il più possibile la diffusione della malattia, anche per limitare un aumento del numero dei ricoveri in terapia intensiva. Perché il problema, in fondo, è soprattutto questo ed è proprio legato al fatto che quei reparti difficilmente riuscirebbero a sostenere presenze in numero considerevole di pazienti infettati da coronavirus e che dovessero avere la necessità, appunto, di essere ricoverati in terapia intensiva.

NUOVE TENDOPOLI

Esattamente come in altre Regioni, il Friuli Venezia Giulia si sta attrezzando per potenziare i pronto soccorso con l’allestimento, grazie al lavoro della Protezione civile, di vere e proprie tendopoli – già installate ad esempio a Latisana e Palmanova – all’esterno degli ospedali.

«Partiremo dai siti principali – ha confermato Riccardi –, ma l’obiettivo è quello di coprire l’intero spettro dei nostri nosocomi». Di fronte al possibile, se non probabile, aumento di accessi al sistema dell’emergenza-urgenza, infatti, l’idea è quella di mettere a disposizione del sistema una serie di strutture mobili che consentano, in determinati e non urgenti casi, di ampliare i posti a disposizione di singoli pronto soccorso.

CENTRO DI QUARANTENA

Nel frattempo, dopo le strutture già definite a Tricesimo e Muggia, la Regione sta cercando altri due siti per le operazioni di eventuale quarantena degli infetti, Una, in realtà, è già stata individuata e porta a Pasian di Prato. Parliamo, nel dettaglio, dei 35 posti letto che saranno allestiti in camere dotate di bagno, nelle vecchie palazzine occupate dai militari dell’aeronautica a Pasian di Prato, alle porte di Udine. «Il sito è sicuro – conferma il sindaco Andrea Pozzo –, lontano dalle zone residenziali della cittadina, all’interno di un complesso militare e pure vicino alla postazione dell’elisoccorso regionale».


 

I commenti dei lettori