Riunione in Regione, sindaci in quarantena

Venti tra politici e dirigenti pubblici a casa: erano presenti all’incontro con il direttore dell’Ausir, Del Ben, poi risultato positivo

UDINE. Una schiera di sindaci e assessori in quarantena. E, assieme a loro, i vertici di A&T 2000 e il presidente della Comunità collinare del Friuli, Paolo De Simon.

Tutti hanno partecipato martedì 3 marzo, alle 15, a un incontro nella sala riunione 3R01, al terzo piano, della sede della Regione a Udine e richiesto dagli stessi primi cittadini dei comuni gestiti da A&T 2000 all’Ausir (Autorità unica per i servizi idrici e i rifiuti) per discutere delle azioni da mettere in campo per la gestione dei rifiuti.

Riunione a cui ha partecipato anche Marcello Del Ben, direttore generale dell’Ausir, che nei giorni successivi è stato sottoposto a tampone risultando positivo al coronavirus. Una quarantina le persone presenti, una decina in meno di quelle invitate.


SINDACI IN QUARANTENA

Alcuni hanno avuto contatti diretti con Del Ben, altri pur non avendoci nemmeno parlato e pur essendosi seduti lontano da lui, hanno preferito porsi volontariamente in quarantena «per senso di responsabilità e per evitare qualsiasi pericolo e rischio contagio».

Sono isolati nelle loro abitazioni il sindaco di Mortegliano, Roberto Zuliani costretto dunque a lavorare solo con cellulare e pc nel proprio domicilio, fino al 17 marzo. Bloccati a casa il vice sindaco di Pozzuolo Sandro Bianco, già assessore provinciale, al quale è stato comunicato che sarà sottoposto a tampone il 16 marzo; Emiliano Canciani sindaco di Reana, Andrea Pozzo primo cittadino di Pasian di Prato e il sindaco di Treppo Grande Manuela Celotti («mi auguro, come tutte le persone nella mia situazione, di arrivare alla fine di questa settimana di attesa stando bene e con un esito negativo del tampone», ha scritto ieri su Fb Celotti) e il sindaco di San Vito di Fagagna, Michele Fabbro.

In isolamento preventivo l’assessore di Campoformido Andrea Bacchetti «per prudenza, perché non ho alcun sintomo, lavoro da casa con il pc sempre acceso», il vicesindaco di Buttrio Paolo Clemente, l’assessore di Pradamano Daiana Miani, l’assessore di Resiutta Andrea Beltrame, il vicesindaco di Moruzzo Enrico Di Stefano («sto bene, l’ho fatto in via precauzionale per evitare qualsiasi rischio»), l’assessore di Premariacco Vincenzino Durì, l’assessore di San Giovanni al Natisone Ercole Ponton, il consigliere comunale di Forgaria Alfonsina Pappacena.

ISOLATI ALL’A&T 2000

Presenti alla riunione – e quindi anche loro in quarantena – il presidente del Cda di A&T 2000, società che gestisce rifiuti in una cinquantina di comuni, Luciano Aita, il vicepresidente Gianpaolo Graberi e la terza componente del Cda Marilena Domini, il direttore Renato Bernes e il responsabile tecnico Giovanni Cossa.

I NON ISOLATI
Anche gli altri presenti alla riunione sono stati contatti dalle strutture sanitarie della Regione ma non presentando sintomi non si trovano in isolamento. Sono il vicesindaco di Codroipo Antonio Zoratti, i sindaci di Martignacco Gianluca Casali, di Moruzzo Albina Montagnese, di Pavia di Udine Beppino Govetto, di San Daniele Pietro Valent, di Fagagna Daniele Chiarvesio, di Gemona Roberto Revelant, di Moimacco Enrico Basaldella, il vicesindaco di Flaibano Valdi De Michieli e l’assessore di Basiliano Sandra Olivo.

(ha collaborato Paola Beltrame)


 

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi