Vertice sulla casa di riposo Il sindaco: c’è più personale

MORTEGLIANO

I sindaci di Lestizza, Castions di Strada e Talmassons sono vicini e fanno sinergia con Mortegliano, dove l’emergenza coronavirus ha colpito duramente, con nove persone decedute in casa di riposo, 42 ospiti contagiati e 23 addetti positivi. I primi cittadini Eddi Pertoldi di Lestizza, Ivan Petrucco di Castions e Roberto Zuliani di Mortegliano sono stati ospiti del collega Fabrizio Pitton nel municipio di Talmassons – mantenendo la protezione personale – assieme ai referenti dei gruppi di Protezione civile e della polizia locale, per adottare una linea comune di interventi nei quattro territori, da cui provengono parecchi degli ospiti della casa di riposo e dove abitano alcuni operatori. Oltre ai casi alla Rovere Bianchi, Mortegliano registra due contagi e tre persone in quarantena. Nessun residente risulta positivo al coronavirus negli altri tre comuni, dove alcune persone sono in isolamento. Talmassons ha sette casi di quarantena, Castions otto, Lestizza uno. «La situazione alla Rovere Bianchi è stabile – spiega Zuliani –. Si è aggiunto altro personale specialistico dal distretto sanitario di Codroipo per la cura degli ospiti: in tutto ora sono presenti due medici, sei infermieri professionali e otto Oss, che si affiancano ai dipendenti in servizio, in quanto negativi al tampone, della società gestrice Euro&Promos». «I sindaci – riferisce Pitton – hanno concordato insieme la chiusura di parchi e case dell’acqua, la sanificazione delle strade e dei municipi, manifesti con le principali regole, la spesa a casa per chi non può uscire». —


P.B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi