Un’altra morta alla casa di riposo di Mortegliano: 13 i decessi alla Rovere Bianchi

Franca Fasso aveva 85 anni: è la tredicesima vittima risultata positiva al coronavirus nella casa di riposo Rovere Bianchi

Ancora un decesso alla casa di riposo comunale Rovere Bianchi di Mortegliano. Mercoledì 25 marzo mattina si è spenta Franca Fasso: è la tredicesima vittima da quando nella struttura si è diffuso il coronavirus, contagiando 65 fra operatori e ospiti. Franca, che aveva 85 anni e abitava nel capoluogo, si trovava nel settore “bianco”, il reparto del centro assistenziale attrezzato per accogliere gli anziani risultati positivi al tampone, che nei giorni scorsi è stato somministrato a tutti i presenti nella struttura. Aveva anche lei, come gli altri che sono mancati, altre malattie pregresse. Franca era stata per 19 anni collaboratrice domestica del medico morteglianese Purinani, dopo aver lavorato da giovane fuori regione. Assieme al marito Odillo Tirelli, mancato anni fa, era stata molto vicina a un nipote orfano di madre, che la ricorda come «una persona buona, gentile, sempre curata». Era alla Rovere Bianchi da circa tre anni. Lascia nel dolore, oltre ad altri parenti, le sorelle Maria che abita a Pordenone, Milena a Roma e Noemi a Mortegliano, la quale andava spessissimo in casa di riposo a trovarla.

Dei 23 morti totali in provincia di Udine, la casa di riposo di Mortegliano paga lo scotto più alto, con 13 decessi che si sono susseguiti in queste due ultime settimane, uno stillicidio che ha portato via ultraottantenni con varie patologie, i quali non hanno retto le conseguenze dell’infezione polmonare dovuta al Covid-19. Tutti infatti erano positivi, due sono morti all’ospedale e il resto nel reparto “bianco”, nonostante le attente e competenti cure del personale medico e infermieristico dell’Azienda sanitaria, che si è aggiunto a quello operante in struttura, formato dai medici di famiglia di Mortegliano e dai dipendenti della Euro&Promos, cui sono stati appaltati i servizi dal Comune.


Contrariamente a quanto accade in generale a livello nazionale, la maggior parte di questi decessi riguardano donne (sono 9 su 13). Molti erano i residenti a Mortegliano e frazioni, ben 8, mentre due provenivano da Lestizza, uno da Bicinicco, uno da Castions di Strada e una da Talmassons. Due giorni fa un ospite ottantenne e positivo, è stato ricoverato in ospedale a Udine, le sue condizioni sono serie. Grave in ospedale, con positività al Covid-19, anche un uomo di Castions di Strada figlio di una donna da poco deceduta alla Rovere Bianchi. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Zuppa fredda di barbabietola, arancia e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi