Coronavirus, casi a Castelmonte: nove frati positivi, solo uno non è stato contagiato

PREPOTTO. Sono risultati tutti positivi al coronavirus eccetto uno. E da un mese «tutto è cambiato», le loro vite si sono isolate. È accaduto al Santuario della Beata Vergine di Castelmonte, costruito a circa 600 metri di altitudine nel comune di Prepotto , dove «dei 10 frati Cappuccini che vi abitano, nove sono risultati positivi al Covid-19».

Da un mese i dipendenti hanno lasciato il Santuario e i frati si sono ritirati ciascuno nella propria stanza, dove pregano da soli e celebrano messa, spiega il rettore Gianantonio Campagnolo: «Prima nel convento ruotava tutto intorno allo stare insieme, poi la nostra vita è diventata molto più individualistica». Alcuni sono risultati asintomatici, come il frate più anziano di 93 anni, «mentre uno di noi è stato ricoverato in ospedale a Udine. Ma non è grave».

Anche padre Gianantonio è positivo: «Sono stati giorni duri», afferma, sia per la malattia sia per la gestione del Santuario, compresa la distribuzione dei pasti. «Ora siamo sulla via della guarigione» e ancora isolati. «Alcuni possono raggiungere il refettorio, me manteniamo le distanze e indossiamo mascherine»

Lattuga al forno con alici e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi