Stanco di restare a casa esce e va a fotografare i fiori, sanzionato dai carabinieri

Multe anche per un uomo seduto su una panchina lungo l'Ausa e per un cittadino che si era fermato a lavare la macchina in un autolavaggio

CERVIGNANO. Si è steso su un prato all'esterno del cimitero di Scodovacca, in mezzo all'erba, e ha iniziato a fotografare i fiori. Ai carabinieri che l'hanno fermato, un residente di 40 anni, ha spiegato che, stanco di restare a casa, gli mancava il contatto diretto con la natura e sentiva la necessità di fotografare le piante.

È successo lunedì 6 aprile, nella frazione cervignanese di Scodovacca. Sempre lunedì 6 aprile, un altro cittadino, che era uscito a fare la spesa con il proprio cagnolino a seguito, tornando a casa ha pensato di prendersi una pausa e di sedersi su una panchina lungo il fiume Ausa.

Una donna, invece, si è spostata con la macchina da casa perché, così ha spiegato alle forze dell'ordine, doveva fare una telefonata e nella zona non c'era un buon segnale di ricezione. Un uomo, dopo aver fatto la spesa, si è fermato a lavare la macchina al lavaggio automatico di una stazione di servizio a Muscoli. Per tutti è scattata la sanzione amministrativa.

Video del giorno

L'indovinello con cui Elon Musk sceglie i suoi dipendenti

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi