Coronavirus, medico del carcere di Udine si ammala: positivo (e asintomatico) anche un poliziotto

Le condizioni cliniche del medico incaricato per i detenuti di via Spalato sono migliorate: superata la fase critica, la professionista è stata dimessa e mandata a continuare la degenza a casa. Prossima settimana un secondo giro di tamponi sul resto degli operatori sanitari, gli agenti della Polizia penitenziaria, il personale amministrativo e, naturalmente, i detenuti. Per un totale di circa 250 test

Radicchio al forno con crema di yogurt

Casa di Vita