Ecco chi sono i primi indagati per le magliette e gli slogan "Centro stupri"

La prima accusa è relativa al messaggio contenuto nella maglietta, mentre la seconda è legata ai post sui social network che sono stati pubblicati quando la vicenda è diventata di dominio pubblico

Misticanza con pesche, more, mandorle, feta greca e grano saraceno

Casa di Vita