Il cuoco di Ovaro sopravvissuto alla strage di Bologna: "Pretendiamo la verità, i depistaggi la ferita che sanguina di più"

Nella foto la stazione di Bologna dopo lo scoppio della bomba. Nel riquadro Eliseo Pucher

Stecco gelato di frutta, yogurt e cereali

Casa di Vita