«La zona industriale è in crisi da anni, presto sgravi fiscali per rilanciarla»

Vertice a Udine tra l’assessore Bini, il sindaco e Anna Bidoli «Bisogna inserirla nelle aree con la fiscalità di vantaggio»

SPILIMBERGO

Faccia a faccia con la Regione sulla crisi dell’industria spilimberghese. Si è tenuto a Udine, l’atteso incontro fra gli amministratori della città del mosaico e l’assessore regionale alle attività produttive, commercio e turismo Sergio Emidio Bini.


Tema dell’incontro, già programmato per marzo e prorogato causa Covid, è stato in particolare fare il punto in merito alle istanze contenute nel dossier elaborato dall’assessorato alle attività produttive del Comune di Spilimbergo e trasmesso a fine giugno all’assessore regionale competente, all’assessore regionale al lavoro, alle direzioni regionali e al Consorzio Ponte Rosso Tagliamento, propedeutico all’inserimento del Comune di Spilimbergo nelle cosiddette “Aree colpite da crisi diffusa”.

«Prendendo le mosse dal contesto evolutivo dell’economia italiana e del Friuli Venezia Giulia – dice l’assessore comunale alle Attività produttive e commercio Anna Bidoli, presente al vertice assieme al sindaco Enrico Sarcinelli – il dossier ha avuto lo scopo di evidenziare le dinamiche e le peculiarità che hanno interessato l’area spilimberghese nell’ultimo decennio e la situazione in cui versano il territorio e il suo comparto produttivo con segni di criticità, a valere su entrambe le zone industriali depresse, cioè la zona industriale Nord e quella del Cosa, con ripercussioni occupazionali e sociali».

Alla Regione, l’amministrazione mosaicista ha chiesto l’opportunità di introdurre sistemi agevolativi e una fiscalità di vantaggio estendendo alle zone industriali cittadine quanto previsto per le aree montane, inserendo il territorio del Comune di Spilimbergo tra le “Aree colpite da crisi diffusa”.

A seguito dell’ordine del giorno già presentato in consiglio regionale nel periodo pre Covid, la giunta regionale si è impegnata, approvandolo all’unanimità, ad inserire il territorio spilimberghese tra le aree colpite da crisi diffusa. Nel corso dell’incontro l’assessore regionale alle attività produttive ha sottolineato l’interesse della Regione nei confronti del territorio spilimberghese: «Riteniamo lo spilimberghese un territorio ricco di potenzialità, per questo vogliamo avviare un percorso sinergico con l’amministrazione comunale che affronti i temi importanti sia per il Comune sia per la crescita di tutta l’area, e sicuramente lo sviluppo economico è uno di questi. Le nuove strategie che saranno contenute nella prossima riforma dell’economia che stiamo elaborando, terranno conto di questa esigenze». ha assicurato Bini.–



Video del giorno

Come mantenere i muscoli tonici: gli esercizi per rallentare la sarcopenia

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi